Dal 15 al 17 settembre Roma ospita di nuovo la kermesse capitolina dedicata ai creativi e agli emergenti del fashion made in Italy. Tre giorni di sfilate, mostre, proiezioni, eventi reali nella nuova sede di Palazzo Brancaccio e virtuali in streaming grazie a una piattaforma digitale. Mentre il concorso di talent scouting “Who Is On Next?” giunge alla sua 16esima edizione.
La figura di Cardi B campeggia sulla facciata laterale del Louvre, nell’ambito della campagna pubblicitaria firmata da Balenciaga per la collezione autunno/inverno. Siamo di fronte al trash che diventa glamour?
Accessorio raccomandato dall’OMS per arginare la diffusione della pandemia, la mascherina è diventata oggetto d’uso quotidiano. Come ha reagito il mercato (anche quello della moda)?
La recentissima collaborazione avviata da Adidas con Lotta Volkova si presta ad alcune considerazioni. La Volkova affianca da sempre come fashion stylist Demna Gvasalia tanto per Balenciaga che per Vetements. Insieme a Gvasalia prova da tempo a proporre un look post-normcore.
Lo stilista che inventò Ziggy Stardust è morto lo scorso 21 luglio. Clara Tosi Pamphili lo ricorda in questo articolo
Sono davvero poco sostenibili le collezioni Cruise delle grandi maison di moda. MA soprattutto: hanno ancora senso oggi, in epoca di emergenza sanitaria? La sfilata di Dior a Lecce sembra provare che il risultato è quello di un villaggio turistico molto poco lussuoso.
Come ogni anno Villa Medici veste i suoi spazi con i lavori di artisti e ricercatori in residenza. Con “Dans le tourbillon du tout-monde” si passa dalle arti visive alla storia dell’arte, dall’architettura alla musica, seguendo poi per il cinema, la letteratura e la moda, sotto la guida curatoriale di Lorenzo Romito.
Il primo grande progetto di Dior dopo la pandemia si svolge a Lecce, con la regia di Maria Grazia Chiuri e l’arte di Marinella Senatore all’interno della cui installazione spuntano delle realizzazioni di Maria Grazia Pontorno
Una raccolta di fibre e materia tessile di nuova generazione, selezionate tra le ormai tante possibilità, per orientarci nel consumo con coscienza e consapevolezza. E anche per utilizzi creativi. Una guida per designer, artisti, stilisti e semplici curiosi
Gli iconici anfibi Mod.1460 (anche nella versione per bambini, e la scarpa Mod.1461, si colorano per la serie limitata che l’iconico marchio americano dedica all’artista pop. Corone, teschi, draghi, ossa i simboli più famosi utilizzati per le tele dell’artista. Ora appariranno sulla silhouette del marchio grazie alla collaborazione con il Basquiat Estate.
La favola di Gucci: 12 ore di streaming per il grande spettacolo della moda di Alessandro Michele, con la collaborazione dei fratelli D’Innocenzo.
Come sta reagendo la moda all’onda lunga della pandemia? E come vorremo vestirci in futuro? Le riflessioni di Aldo Premoli.

I PIÙ LETTI