Quali sono le novità che ci attendono nel mondo della moda e della cultura nel 2019? Aldo Premoli anticipa e ipotizza stili e tendenze che l’anno ormai alle porte potrebbe riservarci. Dai temi ambientali al lusso
Il matrimonio di Meghan e Henry, il caso Dolce&Gabbana, la mostra di Maurizio Cattelan e Gucci in Cina. Ripercorriamo i principali eventi che hanno segnato il mondo della moda nel 2018
Come dimostrato dalla collezione che porta la firma di Virgil Abloh, moda e discipline sportive sono sempre più legate. Si tratta di semplice marketing o di una tendenza destinata a fare epoca?
Aldo Premoli ci conduce alla scoperta di quanto di “fashionable” è accaduto in questo 2018 ormai agli sgoccioli. Dalle ultime tendenze al successo della serie tv “L’amica geniale”, passando per la vendita di Versace
L’accordo con Belmond inserisce di forza LVMH tra i nuovi protagonisti del “lusso esperienziale", un segmento di mercato in rapida ascesa in particolare nel segmento viaggi e ospitalità
Stilisti e designer africani, che realizzano abiti per celebrità come Beyoncé e Michelle Obama, dialogano con la tradizione stando sempre al passo con le ultime tendenze. Ecco le immagini della mostra
È stato presentato al Tribeca Film Festival di New York, ha aperto la quinta edizione del Fashion Film Festival di Milano, fondato e diretto da Costanza Cavalli Etro, il documentario “McQueen” di Ian Bonhôte e Peter Ettedgui con la colonna sonora di Michael Nyman. La recensione
I fashion designer si stanno già cimentando con abiti e produzioni che utilizzano questo colore. Ecco chi ha già prodotto i primi must-have.
La sua vita è stata segnata dai viaggi, l’ultimo dura da quasi dieci anni. Marco De Vincenzo scrive un nuovo capitolo del suo racconto di bellezza, e vuole farlo esagerando. Il designer siciliano – direttore del proprio marchio e responsabile creativo della pelletteria di Fendi ‒ racconta il suo percorso a metà strada fra arte, riflessione e colore.
Fashion victim? Fatti assumere dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano. Le divise le firma Vivienne Westwood
Anche nella moda la profilazione del pubblico è un’arma a doppio taglio, che evoca le ben note vicende legate a Cambridge Analytica.
Sostenibilità e nuove tecnologie sono le due linee guida che possono aiutare la moda a non incrementare dinamiche dannose per il futuro del pianeta.

I PIÙ LETTI