Tutto il design da non perdere nel 2020. Attraverso 10 mostre in Italia e all’estero. Da New York a Milano, da Helsinki a Holon. La lista
Non solo mostre nella stagione pronta a partire alla Triennale di Milano, ma anche idee, concorsi e progetti per il futuro. Tra spazi inediti per l’arte contemporanea e una nuova partnership con la Fondation Cartier.
Ferro e pelle, Simone Mussat Sartor e Pierfranco Giolito. Sono materiali e nomi che costituiscono il cuore del nuovo brand torinese di design Magdathome. Sotto l'egida della sfinita moglie di Furio, stanca – in questo caso – di vedere sempre gli stessi oggetti e le stesse lavorazioni.
Nei giorni del Salone del Mobile uno storico mobilificio torinese parla di camere da letto agganciandosi alla storia dell’arte. Ed ecco come entrare per davvero nella stanza di van Gogh…
La prima grande retrospettiva dopo decenni presentata dal Vitra Design Museum all’interno degli spazi del Design Museum di Londra, dedicata a uno dei più influenti architetti del XX secolo: Louis Kahn. E il titolo della mostra, “The Power of Architecture”, ne celebra la monumentalità delle opere.
L’artista britannico famoso per i suoi interventi surreali sul paesaggio urbano, reclutato dal brand smoke-free del colosso del tabacco Philip Morris per il suo prodotto smoke-free, ha “zippato” un edificio all’interno dell’Opificio 31, in zona Tortona a Milano. E ci racconta il suo lavoro.
Andare verso un modello del tutto plastic free con l’aiuto del design: possibilità concreta o utopia spinta dall’onda dei movimenti ecologisti? Di questo tema - caldissimo, ça va sans dire - si è discusso anche a Roma, nell’ultimo appuntamento del ciclo Design match al Palazzo delle Esposizioni
In occasione dell’opening della mostra dedicata a Bruno Munari dal Museo del ‘900 di Milano, rispolveriamo alcuni vecchi materiali video, per ripercorrere opere e personalità di questo grande personaggio. Un documentario Rai, una clip su uno dei suoi progetti design e un film sperimentale, con musiche di Luciano Berio
È il mastermind dietro all’esposizione che Milano attende da un anno e mezzo. L’abbiamo intervistata dai suoi uffici al MoMA di New York per capire con lei come è nata, come si sviluppa e quali aspettative può offrire la parabola del design ricostituente presentata alla XXII Esposizione Internazionale.
L’abbinamento è inconsueto, ma riuscito. Cappelli e mobili: tutto in un’atmosfera d’antan, perchè gli arredi in questione sono pezzi da cucina vintage (dagli anni Quaranta ai Settanta) e i copricapi hanno foggia d’altri tempi e la medesima cura del...
La comunicazione dell’istituzione milanese si rinnova. Il cambio di look è stato affidato a due studi internazionali, studio NORM per la parte grafica e Accurat per il sito, scelti tra decine di candidature.
È scomparso nella sua Milano a 87 anni l’architetto e designer che ha contribuito all’ascesa del Made in Italy nel mondo. Celebri, tra le sue produzioni, la Poltrona Proust del 1978 e la Magis del 2011. Mendini è stato direttore delle testate Casabella e Domus

I PIÙ LETTI