Se passeggiando per il dedalo di calli veneziane, traversando campielli e ponti assolati, a un certo punto sentirete il bisogno di riposarvi e cercare un po’ di refrigerio, Artribune è qui a suggerirvi una sosta ritemprante. Andate verso Dorsoduro,...
Ormai si potrebbe scrivere un libro sul saccheggio portato alla cittadella dell’arte da parte della pubblicità televisiva e su carta stampata. Il mondo della musica è restato indietro fino a Lady Gaga, e ora in Italia è Daniele Silvestri...
Il festival berlinese “Maerz Musik” festeggia la sua X edizione concentrandosi sulla correlazione tra suono e immagini in movimento. Quest’anno il direttore artistico del festival, Matthias Osterwold, ha posto l’accento sull’espansione pressoché illimitata di opzioni creative dell’inizio di questo secolo. Con un programma che incorpora sonorizzazioni di vecchi film, videoarte, una mini-rassegna cinematografica e oltre, fino alle più audaci sperimentazioni di audiovisual generativo.
Musica e arti visive: è uno dei must negli interessi di Luca Beatrice. E quindi, al Pecci di Prato ha allestito - fino al 7 agosto -, insieme a Marco Bazzini, “Live!”. Per ripercorrere l’intreccio, dal 1969 a oggi. Una sorta di estrema sintesi del libro “Visioni di Suoni”.
Possono lo stralcio, il frammento diventare un nuovo formato di fruizione della musica in Rete? Non crediamo sia una buona idea, ma è senz’altro auspicabile la diffusione di forme intermedie fra lo streaming e il supporto destinato all’industria discografica (cd-audio-cd-rom-mp3 ecc.). Speriamo in una radio “senza onda”. Che mantenga il senso “vivo” della radio ma che ci porti infine fuori, alla ricerca di suoni. Al via la rubrica “Ascolti”.
Nascita, storia ed esiti di un’estetica e di una forma. Il videoclip dei primi anni ‘90 come specchio di un’età dell’innocenza, i cui protagonisti continuano ad animare la scena culturale americana. In piena forma.
Vascellari e la sua anima punk. Il progetto Lago Morto esce dai confini di Vittorio Veneto e approda in Liguria, alla Fondazione Remotti. Potere e contestazione, margine e centro, identità e serialità, cultura locale e mercato globale. Per ragionare intorno alle dinamiche del sistema. Aspettando che Lago Morto si moltiplichi come un fungo selvatico. E noi non potevamo lasciarvelo solo immaginare. Eccovi in un video un assaggio della performance. In esclusiva per Artribune.
L’arte italiana? Risuona in Russia. Nel senso figurato, certo, perché una mostra con una ventina dei migliori campioni della creatività italica non passa certo inosservata. Ma in questo caso risuona anche in senso letterale: Arte italiana all’ascolto ha infatti...
Sotto tono – è il caso di dirlo – il debutto di Fruits, Flowers, and Clouds, la fiera ospitata al MAK formata da quella élite di gallerie scelte dalla rivista Spyke Art, ognuna con un artista. C’è il tempo...
È attiva dal 1979 nel settore della custodia di opere d’arte e oggetti di valore, con caveaux tra i più importanti d’Italia. Negli anni si è ritagliata con successo anche come unica casa d’aste del Centro-Sud Italia membro dell’Associazione...
Metti assieme per una sera, anzi due, la storia (passata, presente e futura) della musica indie rock italiana e il talento narrativo di un grande scrittore. È quello che accadrà al Teatro Palladium il 6 e 7 maggio, dove,...
A Milano, lo spazio O' vibra e scratcha. Sergio Limonta installa una nuova versione di “Gravity One_fleeting vision”. Pura architettura fonica. 31 giradischi e 60 altoparlanti seguono gli schemi d'una imprevedibile sintonia, che prosegue fino al 20 maggio.

I PIÙ LETTI