Maledetti architetti… (2)

Stamattina vi abbiamo consigliato otto libri a tema architettonico. Stasera invece ci rilassiamo con una decina di gadget a tema. Buon design, idee divertenti e piccole perle da sfoggiare alla Biennale di Architettura di Venezia.

Muji New York in a Bag
Muji New York in a Bag

LA CITTÀ SULLE DITA
Skyline cittadini da sfoggiare sulle dita di una mano. Questa serie di anelli a tema urbano è frutto della fantasia dell’orafa statunitense Ola Shekhtman, che li realizza in vari materiali, dal bronzo all’oro. Una dozzina le città disponibili, tra cui Parigi, Berlino, San Francisco e Hong Kong.
www.etsy.com/shop/shekhtwoman

Frank Lloyd Wright versione peluche
Frank Lloyd Wright versione peluche

MORBIDO FRANK
Il regalo perfetto per ogni architetto in erba. Un ritratto del mitico Frank Lloyd Wright in versione peluche. Incredibilmente somigliante e completo di cappotto, cappello, sciarpa e bastone. Da tenere sul letto o sulla scrivania.
www.amazon.com

Lego Architecture Studio
Lego Architecture Studio

UNO STUDIO IN SCATOLA
Già da diversi anni la Lego ha messo in produzione giochi a tema architettonico. D’altra parte, non è con i loro mattoncini che la maggior parte di noi inizia a “costruire”? Da non perdere il kit Lego Architecture Studio, una scatola piena di mattoncini candidi e di idee per utilizzarli.
www.lego.com/en-us/architecture

Identic Architecture Memory Game
Identic Architecture Memory Game

COSTRUIRE LA MEMORIA
Volete sfidare i vostri colleghi a un duello di memoria senza esclusione di colpi? Allora l’Identic Architecture Memory Game è il gioco che fa per voi. Decine di capolavori dell’architettura mondiale ritratti sulle carte da gioco per esercitare cultura e memoria.
www.designmuseumshop.com

Whitebeam Studio design
Whitebeam Studio design

RIGA, SQUADRA E CALIBRO
Gli strumenti del mestiere si trasformano in un elegante gioiello. Questo originale ciondolo disegnato da Whitebeam Studio riproduce in miniatura un set composto da riga, squadra e calibro. Completa l’opera la confezione a forma di toolbox.
www.whitebeamstudio.com

Another Studio design
Another Studio design

LONDRA TRA LE PAGINE
Quattro landmark inconfondibili della capitale britannica – Battersea Power Station, London Eye, St Marys Axe e The Shard – trasformati in eleganti segnalibro. Disegnati da Another Studio e realizzati in acciaio inossidabile, sono acquistabili solo come set.
www.another-studio.com  

Formine architettoniche dallo Smithsonian
Formine architettoniche dallo Smithsonian

MONUMENTI IN RIVA AL MARE
Questa estate sotto l’ombrellone farete una gran figura con queste formine per la sabbia ispirate ai capolavori dell’architettura antica. Il Partenone, il Colosseo, il Taj Mahal e la piramide Maya. Per insegnare ai vostri bambini storia, geografia, arte e architettura in un colpo solo.
www.smithsonianmag.com/store

Umbra, Fishhotel Aquarium
Umbra, Fishhotel Aquarium

PESCIOLINI TRENDY
Perché accontentarsi di una semplice palla di vetro per il proprio pesce rosso quando si può avere un acquario che sembra un’architettura contemporanea? È il Fishhotel Aquarium, disegnato dal team di Umbra. L’effetto è anche migliore se ne impilate più di uno.
www.umbra.com

Muji New York in a Bag
Muji New York in a Bag

NEW YORK STATE OF MIND
La Muji New York in a Bag è un set di giocattoli in legno riciclato ispirato alla Grande Mela che contiene strutture architettoniche e piccole automobili. Ci sono il MoMA, l’Empire State Building, il Chrysler Building, la Statua della Libertà e il Guggenheim Museum. Per un gioco intelligente e sostenibile.
www.momastore.org

Postcarden
Postcarden

SALUTI RIGOGLIOSI
È una semplice cartolina ritagliata, ma nasconde una sorpresa. Si chiama Postcarden e cresce spontaneamente una volta annaffiata. Perfetta da mettere su scrivanie e davanzali luminosi, è disponibile in versione città oppure orto botanico.
www.uncommongoods.com

Valentina Tanni

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #30

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua 
inserzione sul prossimo Artribune

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.