Street art a Taranto. I murales di T.R.U.St. nella città capitale europea del genere. Le foto

Conclusa la seconda edizione della rassegna che ha fatto di Taranto la capitale europea della street art. Con opere spettacolari come quella con affaccio sul mare più alta al mondo, dedicata alla figura di Nettuno

Attorrep ph Cosimo Calabrese
Attorrep ph Cosimo Calabrese

Continuano gli eventi di street art in Puglia. Terminata la realizzazione di tutti i murales del progetto di arte urbana QM Quartiere Museo San Paolo, finalizzato alla riqualificazione del più grande quartiere di Bari coi suoi 31mila abitanti, si è conclusa ora un’altra rassegna. Stiamo parlando di T.R.U.St., fortemente voluta dall’amministrazione comunale che, con l’aiuto economico della Regione, nell’ultimo mese ha contribuito a fare di Taranto la capitale europea della street art, radunando alcuni tra i più importanti artisti continentali. I murali realizzati da tutti gli artisti, tra quartieri periferici e centro storico della città, si pongono, infatti, in dialogo con lo spazio circostante, rispettando lo spirito dei luoghi e delle comunità. La luce e i colori della città riverberano nelle opere, orientano i diversi linguaggi figurativi che gli artisti scelgono di adottare, da Belin a Slim Safont, passando per JoritLidia Cao3ttmanElisa CapdevilaHelen Bur e Marta Lapena. Con opere spettacolari, come quella realizzata dall’artista spagnolo Kraser su una parete alta circa 40 metri che si affaccia direttamente sul golfo della città pugliese. Si tratta dell’opera con affaccio sul mare più alta al mondo, dedicata alla figura di Nettuno, dio del mare e nella mitologia greca padre di Taras, fondatore dell’antica colonia dove oggi sorge proprio la città di Taranto. Ecco le immagini…

– Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).