Il pubblico di Art Basel 2019: gli scatti di Corrado Sassi per Artribune

Il fotografo, che con il progetto “Artviewers” documenta da oltre dieci anni il panorama contemporaneo nazionale e internazionale fotografando il pubblico delle fiere d’arte, ha realizzato una serie su Art Basel 2019 che vi mostriamo qui.

Corrado Sassi, Artviewers, Basel 2019
Corrado Sassi, Artviewers, Basel 2019

Cosa sarebbe l’arte senza un pubblico? È la domanda che si pone Corrado Sassi (Roma, 1965), prendendo spunto da un assunto di Picasso. Con il progetto Artviewers, il fotografo da oltre dieci anni ritrae i visitatori delle gallerie ma soprattutto delle fiere d’arte, i contesti commerciali per eccellenza del panorama contemporaneo in cui non raramente l’opera perde la sua “Aura”. Nelle foto di Sassi, è il pubblico ad essere elevato ad opera d’arte, in un gioco di scambio di ruoli. “Nelle mie fotografie amo mantenere un’attenzione estetica che possa svelare i dettagli nascosti e mandare un messaggio”, racconta Sassi ad Artribune, “accosto i colori in costruzioni minimali, lasciando spazio a forme, geometrie e prospettive. Tra i miei ideali maestri, oltre ai primi fotografi che scattarono i colori, c’è Piero Della Francesca: mi sento molto vicino alle sue immagini, che per me rappresentano una sorta di climax, un apice di perfezione da inseguire”. Questa volta è stato ad Art Basel 2019 (di cui vi abbiamo già raccontato tra migliori stand, mostre in città, Top&Flop) realizzando una serie fotografica che pubblichiamo in esclusiva su questa gallery.

Giulia Ronchi

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.