20 anni dalla morte di Lady Diana. La Reggia di Venaria celebra la principessa con una mostra

La mostra celebra la principessa, icona pop mondiale, attraverso un viaggio nella sua storia privata e di Principessa del Galles. Tra foto istituzionali e curiosità legate alla musica di Elton John e i favolosi abiti di Gianni Versace.

Diana In Portsmouth
Diana In Portsmouth

Sono trascorsi 20 anni dalla morte di Diana Spencer, scomparsa nel 1997 in un tragico incidente d’auto a Parigi, e l’esposizione Lady Diana. Uno spirito libero alla Reggia di Venaria, a pochi chilometri da Torino, organizzata dalla società Kornice e curata da Giulia Zandonadi e Fabrizio Modina, la celebra. Lady D., indiscussa icona pop mondiale, sarà raccontata attraverso un viaggio nella sua storia di donna e Principessa del Galles. È un doppio ventennale questo: il percorso prende forma, infatti, nella nella suggestiva Venaria Reale – Patrimonio dell’Umanità dal 1997 – in particolare nelle Sale dei Paggi, per la prima volta sede di una mostra. La mostra rende omaggio alle diverse anime della principessa, attraverso riferimenti a giornali, video, musiche e testimonianze.

I MISTERI DI LADY D.

Le immagini e i documenti coinvolgono il visitatore in un’esperienza a tutto tondo, in un momento in cui la sua figura è ancora oggetto di mistero e curiosità: Charles Spencer, il fratello avrebbe raccontato alcuni aspetti privati della sua vita alla rivista People e rivelato i quattro tentativi di trafugarne la salma, nel corso degli anni.
Oltre alle foto che ritraggono Diana nei vari momenti della sua vita, dalla giovinezza al matrimonio con Carlo, Principe del Galles (dal 1981 fino al 1996), fino alla maternità (è madre di William ed Henry) e ad altri aspetti istituzionali, vi sono molte curiosità legate alla moda, alla musica ed agli abiti che la principessa indossò in varie occasioni. Il tutto insieme ai bozzetti disegnati appositamente per lei e ad una selezione di immagini che permettono di scoprire l’evoluzione del gusto di una donna che imparò ad esprimere la propria femminilità e a conoscere sé stessa, attraverso il contatto con i grandi stilisti, come Gianni Versace.

Evento correlato
Nome eventoLady Diana. Uno spirito libero
Vernissage07/07/2017 su invito
Duratadal 07/07/2017 al 28/01/2018
CuratoriFabrizio Modina, Giulia Zandonadi
Generedocumentaria
Spazio espositivoREGGIA DI VENARIA
IndirizzoPiazza Della Repubblica 4 (10078) Venaria - Venaria - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).