Disegnare con la luce. La fotografia di Betta Gancia a Torino

Photo & Contemporary, Torino – fino al 3 giugno 2017. Betta Gancia espone nella sua città una serie di opere recenti e inedite. Emblema di un ritorno alla fotografia come scrittura di luce.

Betta Gancia. Light Drawings. Photo & Contemporary, Torino 2017
Betta Gancia. Light Drawings. Photo & Contemporary, Torino 2017

Ritmi, lampi, danze e architetture di luce. La mostra di Betta Gancia riporta la fotografia al suo grado zero, a quel suo essere scrittura di luce. Innamorata della pittura astratta, la fotografa torinese da anni lavora sulla sublimazione del reale. La sua fotografia è calligrafica. Scende in strada di notte per cogliere alcune luci nell’oscurità, attraverso una danza che trasforma la fotocamera in un pennello o un lapis. Con una tecnica propria, ricercata e sicura, scatta fotografie di precisione, estranee alla post-produzione. Il risultato è una galleria di segni luminosi su fondo nero che, stampati su carta cotone, assumono una consistenza quasi pittorica.

Light drawings, la mostra che presenta la produzione degli ultimi anni con molte opere inedite, raccoglie alcune serie dedicate a luci che a volte hanno storie particolari: come quelle che appartengono al Piccolo Teatro di Milano. Simboli della vita teatrale, diventano qui presenze dinamiche ed eteree capaci di esprimere leggerezza anche quando possiedono profondità e struttura. Una fotografia cieca, incapace di vedere nel mirino il risultato del suo fare, quella di Betta Gancia, che non ama il teatro ma adora la danza. Più a suo agio con le forme e i movimenti che con le parole, ha tradotto la propria vita notturna (prodotto di un metabolismo del sonno divenuto cifra stilistica) in opportunità di visioni inedite, creazioni pittorialiste, citazioni avanguardiste.

– Nicola Davide Angerame

Evento correlato
Nome eventoBetta Gancia - Light Drawings
Vernissage10/05/2017 ore 18
Duratadal 10/05/2017 al 03/06/2017
AutoreBetta Gancia
Generifotografia, personale
Spazio espositivoPHOTO & CONTEMPORARY
IndirizzoVia Dei Mille 36 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Nicola Davide Angerame
Nicola Davide Angerame è filosofo, giornalista, curatore d'arte, critico della contemporaneità e organizzatore culturale. Dopo la Laurea in Filosofia Teoretica all'Università di Torino, sotto la guida di Gianni Vattimo con una tesi sul pensiero di Jean-Luc Nancy, inizia la collaborazione con quotidiani e riviste scrivendo d'arte ma anche di cinema, architettura e cultura contemporanea. In vent'anni di attività ha fondato e diretto, su modello delle Kunsthalle tedesche, la Galleria Civica di Alassio e la Galleria Civica di Andora. Ha fondato e diretto l'associazione culturale "whitelabs. Culture in progress" con sede e spazio espositivo a Milano. Fino ad oggi ha progettato e curato decine di eventi culturali e più di cento mostre personali e collettive di artisti e fotografi, italiani e stranieri, collaborando con istituzioni private e pubbliche in Italia e all'estero. Ha tenuto conferenze sui temi dell'arte e della filosofia in istituzioni italiane e straniere ed ha curato progetti culturali e mostre a New York, Seoul, Bangkok, Parigi, Berlino e Londra. Dopo aver vissuto e lavorato tra Milano e New York, attualmente vive e lavora a Torino, dove insegna Storia dell'Arte Contemporanea presso il Collegio Universitario Luigi Einaudi e dove tiene seminari presso l'Università degli Studi di Torino (cattedra di Estetica). Suoi articoli sono apparsi su Robinson (La Repubblica), L'Unità, Il Manifesto, Art Presse (Paris), Il Mucchio Selvaggio, Exibart, Arte e Critica, Artribune, Segno, FC Fotografia e [è] Cultura.