Nasce la PhotoWeek Milano 2017. L’evento aggiunge un nuovo tassello al calendario della città

Nasce Milano, PhotoWeek, la prima iniziativa meneghina interamente dedicata alla fotografia. Un ampio palinsesto raccoglie oltre 150 proposte, al fine di valorizzare e promuovere i molteplici linguaggi del medium artistico, attraverso mostre, talk, progetti editoriali e molto altro.

Robert Doisneau, Il bacio dell'Hotel de Ville, 1950
Robert Doisneau, Il bacio dell'Hotel de Ville, 1950

Finalmente anche Milano ha la sua “foto week”, che si va ad aggiungere al ricco calendario di iniziative internazionali già presenti in Francia, in Regno Uniti, in Olanda. Promossa e realizzata in stretta collaborazione tra il Comune di Milano, Assessorato alla Cultura, ArtsFor, con il supporto di Fondation Carmignac e Leica, Milano Photo Week, animerà la scena culturale urbana dal 5 all’11 giugno, coinvolgendo circa 100 sedi diverse. L’intento è quello di avvicinare appassionati e professionisti del campo, dando vita ad interazioni dinamiche atte a diffondere una maggior consapevolezza delle potenzialità del mezzo artistico nell’era digitale, ma anche approfondendo l’opera dei grandi Maestri, il cui spessore e prestigio ha contribuito in modo fondamentale al contemporaneo successo della fotografia.

MILANO E LA FOTOGRAFIA: A LOVE STORY

Il successo del settore sulla piazza milanese è stato già ampiamente dimostrato da una iniziativa come il MIA, la fiera dedicata alla fotografia, che nelle ultime edizioni ha superato ampiamente i 20.000 visitatori, attraendo un pubblico specializzato e generalista nella sede in Piazza Lina Bo Bardi.  La settimana della fotografia sembra essere un ulteriore salto rispetto anche ad un percorso istituzionale che vuole una Milano sempre più ricca di eventi e di iniziative per aumentare l’indotto e la circolazione in città.
Tra le proposte offerte, spiccano alcuni interessanti progetti, tra cui 365+1 Ritratti a Milano ideato da Leica Camera Italia, un un set allestito nello spazio antistante lo store, all’interno del quale sarà possibile essere fotografati, diventando i soggetti di una lunga pubblicazione, che colmerà il tempo intercorrente tra la prima e la successiva edizione di PhotoWeek.
BASE Milano proporrà invece una serata dedicata ai collettivi fotografici dal mondo. Alla Fondazione Stelline sarà possibile assistere ad una maratona cinematografica per approfondire la storia del mezzo artistico, a partire dal documentario: “Robert Doisneau: Through the Lens”. Imperdibile la mostra “La Terra Inquieta” presso la Triennale, seguita da una conferenza di assoluto rilievo contemporaneo, dedicata al tema “Fotografia e società: documento o espressione artistica?” a cura del MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio.

– Elena Arzani

 www.photoweekmilano.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Elena Arzani
Elena Arzani, art director e fotografa, Masters of Arts, Central St. Martin’s di Londra. Ventennale esperienza professionale nei settori della moda, pubblicità ed editoria dell’arte contemporanea e musica. Vive a Milano e Londra.