Architetture verso il cielo: su Artribune Magazine l’intervista alla vincitrice del concorso

Un suggestivo scatto che ritrae la stazione di Calatrava a Reggio Emilia vince il contest fotografico di BNL Gruppo BNP Paribas. Un viaggio per immagini che ha coinvolto la community di Instagram per un mese intero, raccogliendo oltre 3.700 fotografie. Sul prossimo Artribune Magazine trovate l’intervista alla vincitrice, Anna Rita Rapanà.

Anna Rita Rapanà, In Motion
Anna Rita Rapanà, In Motion

Si è concluso lo scorso 5 aprile, con oltre 3.700 immagini, il contest fotografico Architetture Verso il Cielo, lanciato da BNL Gruppo BNP Paribas in collaborazione con Artribune. Il tema del concorso, il rapporto dell’architettura contemporanea con il contesto circostante e in modo particolare con il cielo, ha appassionato la community di Instagram, che ha partecipato con entusiasmo all’iniziativa. Prendendo spunto dagli scatti d’autore dedicati alla nuova sede della Direzione Generale di BNL a Roma e a quella di BNP Paribas Italia a Milano – esposti al MIA Photo Fair 2017, di cui la Banca è main sponsor – BNL ha deciso di coinvolgere in questo grande racconto collettivo per immagini anche gli utenti di Instagram, social network su cui la Banca ha aperto l’account @bnl_cultura, un profilo dedicato al Patrimonio Artistico, all’Archivio Storico e alle iniziative culturali dell’istituto bancario.
Le fotografie più rappresentative sono state selezionate da una giuria composta da Anna Boccaccio, Direttore Relazioni Istituzionali BNL; Massimiliano Tonelli, Direttore di Artribune; Angela Madesani, Storica dell’arte ed esperta di fotografia.

LE FOTO VINCITRICI

Ad aggiudicarsi il primo posto uno scatto di Anna Rita Rapanà, pugliese residente a Modena, che ha presentato una fotografia in bianco e nero della stazione Medio Padana di Santiago Calatrava a Reggio Emilia, uno degli edifici contemporanei più rappresentativi presenti sul nostro territorio. Nell’ampia intervista all’autrice, pubblicata sul numero di Artribune Magazine in uscita, Rapanà commenta il rapporto tra l’immagine e il suo titolo: “Il titolo, In Motion, è nato insieme allo scatto, quando l’insight visivo si crea rincorrendo di lì a poco il suo stesso nome. Nasce da un giro a Reggio Emilia a caccia di emozioni fotografiche, in una giornata un po’ cupa, in un luogo considerato santuario di scatti”.
Al secondo posto si è classificata la fotografia di Lino Russo tratta dalla serie Skymetric: “Il progetto nasce nel 2014 come esame di fotografia presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli”, racconta l’autore, “il tema vuol mettere in risalto la decontestualizzazione di luoghi e spazi architettonici al fine di alterarne la struttura naturale. Questi luoghi hanno in comune il fatto di essere squadrati, regolari e schematici, producendo dunque degli scatti geometrici in chiave minimalista, dove l’essenzialità e la pulizia regnano sovrane.
Si torna al bianco e nero con la foto che occupa il terzo gradino del podio, firmata da Gianluca Pancaldi: “La foto è stata scattata a Londra nel quartiere dei Docklands in una giornata piovosa: il cielo era plumbeo, nuvoloso, ma era appena spuntato il sole e c’era l’atmosfera sospesa tipica del dopopioggia. Sono stato attirato dalla silhouette dei balconi di questo edificio che davano la sensazione di elevarti verso il cielo. Mi interesso di fotografia ormai da diversi anni, con una particolare attenzione per la composizione e la ricerca di linee e forme geometriche che si rifanno allo stile tipico della fotografia architettonica.”

Contest fotografico su Instagram “Architetture verso il cielo”
un’iniziativa di
BNL Gruppo BNP Paribas
in collaborazione con Artribune
Dal 10 marzo 2017 al 5 aprile 2017
Primo classificato: Anna Rita Rapanà
Secondo classificato: Lino Russo
Terzo classificato: Gianluca Pancaldi
https://bnl.it/it/architettureversoilcielo

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.