Il fascino della pittura. A Madrid grande retrospettiva per Georgia O’Keeffe

La mostra, in corso al Museo Nacional Thyssen-Bornemisza, ripercorre la lunga carriera della pittrice americana, attraverso 90 opere che rispecchiano la ricerca e lo stile di O’Keeffe, un elegante e misterioso connubio tra figurazione e astrazione

Sono novanta le opere selezionate per la grande retrospettiva – la prima mai organizzata in Spagna – di Georgia O’Keeffe (Sun Prairie 1887 – Santa Fe, 1986) in corso al Museo Nacional Thyssen-Bornemisza di Madrid. Una mostra che racconta la lunga carriera dell’artista statunitense, tra i più importanti rappresentanti della pittura americana del XX secolo, che dopo Madrid toccherà anche il Centre Pompidou di Parigi e la Fondation Beyeler di Basilea. Early work, Abstractions, New York / Lake George, Flowers and natural world, First trips to New Mexico, Exploring New Mexico, Travels around the world e The studio sono le sezioni di cui si compone la mostra, intesi come capitoli dell’intensa biografia di Georgia O’Keeffe: grande importanza hanno avuto, nella sua produzione artistica, i viaggi fatti in tutto il mondo, occasioni scoperta, confronto e ispirazione per le sue opere. In mostra non mancano le sue opere più iconiche, rappresentazioni organiche – spesso floreali – che coniugano con sapienza e sensualità figurazione e astrazione, dalle tonalità fluttuanti. Ecco alcune immagini dei capolavori in mostra…

– Desirée Maida 

Madrid // fino all’8 agosto 2021
Georgia O’Keeffe
Museo Nacional Thyssen-Bornemisza
www.museothyssen.org

ACQUISTA QUI il libro di Georgia O’Keeffe

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.