BreraPlus. Il programma digitale della Pinacoteca di Brera a Milano

Continua la rivoluzione della Pinacoteca di Brera. Con la tessera BreraPlus i visitatori diventano soci e possono accedere sia al museo che a un ricco programma online. Tutto gratuito fino alla fine dell’anno. Ecco come iscriversi.

BreraPlus
BreraPlus

Abbonarsi a BreraPlus+ significa partecipare alla vita del museo in modo nuovo. Un ambiente ricco di opportunità per esplorare, scoprire, imparare e, soprattutto, emozionarsi e condividere”. Così la Pinacoteca di Brera annuncia una nuova serie di iniziative da fruire tramite il sito web del museo, che vanno ad affiancarsi alla tradizionale visita. Ad aspettare gli appassionati di arte e di cultura ci saranno infatti online programmi speciali, concerti, documentari ed eventi in diretta streaming. 

COME FUNZIONA IL PALINSESTO

L’accesso al palinsesto digital sarà consentito gratuitamente, fino al 31 dicembre, a tutti i possessori della tessera BreraPlus+, che dallo scorso settembre sostituisce il biglietto di ingresso al museo, trasformando di fatto i visitatori in soci, come spiegato dal direttore James Bradburne in un’intervista al Corriere della Sera. “I visitatori non hanno una voce, ma i soci sì. Libertà è partecipazione”, commentò al lancio dell’iniziativa. Il nuovo abbonamento sperimentale comprende infatti l’ingresso libero alla Pinacoteca (anche più volte) e, contemporaneamente, la possibilità di accedere alla programmazione online. A partire dal 2021 il servizio sarà a pagamento, probabilmente al costo di un biglietto di ingresso singolo per la Pinacoteca.

CONCERTI, MOSTRE VIRTUALI E DIDATTICA: IL PROGRAMMA DI BRERA PLUS

La sezione “Doc” offrirà una selezione di documentari inediti per approfondire gli eventi in programma al museo, con interviste e reportage arricchiti da contenuti extra ed esplorazioni multimediali. La seconda sezione, invece, chiamata “Spot”, comprende una serie di approfondimenti dedicati alle opere della collezione, che vengono raccontate nei dettagli con l’aiuto di immagini ad alta definizione, tecnologie di ingrandimento e il supporto di testi, video e musiche. Grande spazio, naturalmente, alla programmazione in streaming, raccolta sotto il titolo “Live”, quindi concerti, conferenze, incontri e tante iniziative speciali che diventano accessibili anche da casa tramite la connessione internet. Il prossimo appuntamento è fissato per il 19 ottobre 2020, alle ore 20: verrà trasmesso un concerto di musica classica (Sonate per violoncello Op.38, clarinetto Op.120 n.1 e Trio Op.114 per clarinetto, violoncello e pianoforte di Brahms) in direttta dalla Sala Maria Teresa della Biblioteca Nazionale Braidense. Per non perderlo, basta registrarsi subito sul sito BreraPlus.org.

Valentina Tanni

www.breraplus.org 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.