Il vento futurista soffia a Senigallia

Palazzo del Duca, Senigallia – fino al 2 luglio 2017. “Ritti sulla cima del mondo, noi scagliamo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!”. La rassegna marchigiana ripercorre le tante anime dell’esperienza futurista.

Giacomo Balla, Fuochi d’artificio, 1915, arazzo, 115x137 cm
Giacomo Balla, Fuochi d’artificio, 1915, arazzo, 115x137 cm

Roboanti e innovative sono le opere che si ergono a nuovi emblemi di modernità e di velocità. Dai dipinti, alla caricatura, dagli abiti al mobilio, il Futurismo con la sua energia dirompente stravolse gli usi e i costumi di una società borghese e tradizionalista, rinnovando la quotidianità in ogni suo aspetto.
In un percorso che si snoda tra diverse sezioni, svettano le audaci esaltazioni della macchina e in particolare dell’aeroplano nelle visioni aeree di Sante Monachesi, Wladimiro Tulli e Tullio Crali. La tinta accesa e la foggia vivace di abiti e tessuti realizzati da Giacomo Balla e da Leandra Angelucci Cominazzini si mescolano ai disegni e alle caricature di Ivo Pannaggi e Cleto Capponi. Dinamiche le composizione di linee, di movimenti e di forme in Fortunato Depero, Bruno Tano e Gino Severini, mentre colori e volumi tratteggiano i paesaggi di Gerardo Dottori. Anche la moda, il tetro e la cucina si traducono in formidabili testimonianze irriverenti e rivoluzionarie di un’epoca, dallo studio di un costume di Giacomo Balla ai gelati di Rolando Bravi.
Di notevole rilievo il catalogo della prima rassegna futurista nelle Marche – rilegato con una copertina rossa, solcata da un fascio littorio stilizzato, su cui si legge: Marciare, non marcire – tenutasi a Macerata e organizzata da Pannaggi negli Anni Venti, quale segnale prepotente e provocatorio di partecipazione al nuovo linguaggio figurativo e alla sue incontenibili declinazioni.

Silvia Papa

Evento correlato
Nome eventoVenti futuristi
Vernissage13/04/2017
Duratadal 13/04/2017 al 02/09/2017
CuratoreStefano Papetti
Generearte moderna
Spazio espositivoPALAZZO DEL DUCA
IndirizzoPiazza Del Duca 1 - Senigallia - Marche
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Silvia Papa
Storico dell’arte. Laureata in Storia e Conservazione dei Beni Culturali – indirizzo Storico Artistico – con una tesi quadriennale in Museologia e una seconda Laurea in Lettere con una tesi in Storia della lingua italiana, ha studiato all’Università di Copenhagen e ha insegnato lingua e letteratura italiana all’Università svedese di Falun. Da alcuni anni collabora come autore e redattore per riviste e blog, conferenziere e curatore di mostre per l’azienda di servizi per l’archeologia e i beni culturali ABACO Società Cooperativa.