Leggende e spiriti protettori nella mostra di Mozzarella Light a Roma

Il duo artistico Mozzarella Light si rifà ad alcune credenze slave in base alle quali le case sarebbero abitate dai Domovoi, spiriti gentili e protettori, per imbastire la mostra ospite di Casa Vuota a Roma

Secondo alcune credenze popolari slave, le case sono abitate da creature invisibili conosciute come Domovoi. Questi spiriti silenziosi e amichevoli sono dei veri e propri custodi del nucleo familiare, tanto da avvertire i “coinquilini” in caso di pericolo e da seguirli in eventuali trasferimenti. Si ispira a queste leggende il duo artistico romano Mozzarella Light, protagonista della mostra Domovoi curata da Francesco Paolo Del Re e Sabino de Nichilo negli spazi di Casa Vuota a Roma.

Mozzarella Light. Domovoi. Exhibition view at Casa Vuota, Roma 2022
Mozzarella Light. Domovoi. Exhibition view at Casa Vuota, Roma 2022

LA MOSTRA DI MOZZARELLA LIGHT A ROMA

Il duo composto da Giulia Ciappi (1997) e Marco Frassinelli (1992) ha realizzato un autentico percorso esperienziale, costellato da una serie di installazioni realizzate ad hoc per Casa Vuota. Giochi di luce, sculture cinetiche e superfici riflettenti interagiscono con gli ambienti domestici, creandone “altri” dove il pubblico si addentra, tra cautela e curiosità. Così facendo l’appartamento prende vita, mettendo in evidenza le sue “cicatrici” attraverso forme e colori che si muovono rispettando un ritmo che non risponde ai codici dell’uomo, ma a quelli della casa. Qui lo spettatore può solo farsi travolgere dalla suggestione di presenze invisibili, le stesse che gentilmente lo guidano negli angoli più angusti delle stanze. Un’esperienza totale nella quale il pubblico oltrepassa quel sottile limbo di credenze e suggestioni dove albergano i sogni più reconditi e le paure più profonde.

Valentina Muzi

Eventi d'arte in corso a Roma

Evento correlato
Nome eventoMozzarella Light - Domovoi
Vernissage08/04/2022 ore 17
Duratadal 08/04/2022 al 31/05/2022
Autore Mozzarella Light
CuratoriSabino de Nichilo, Francesco Paolo Del Re
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoCASA VUOTA
Indirizzovia Maia 12 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.