Le visioni notturne di Clément Cogitore in mostra a Roma

Il Padiglione 9a del Mattatoio di Roma ospita una raccolta dei migliori video dell’artista e cineasta Clément Cogitore. Il pubblico si immerge nell’oscuro immaginario del regista francese, esplorando le ambiguità che si celano nella manipolazione delle immagini e delle loro molteplici narrazioni

Le visioni notturne del pluripremiato artista contemporaneo e cineasta francese, Clément Cogitore (Colmar, 1983) si dispiegano negli ampi spazi del Padiglione 9a del Mattatoio di Roma. Ogni singolo frame delle opere video non si ferma a una sola e indiscutibile forma di rappresentazione, bensì si apre a quell’ambiguità insita nella manipolazione delle immagini.

Clément Cogitore, The Resonant Interval, 2016, video, 22'37''. Courtesy Chantal Crousel Consulting & Galerie Reinhard Hauff
Clément Cogitore, The Resonant Interval, 2016, video, 22’37”. Courtesy Chantal Crousel Consulting & Galerie Reinhard Hauff

L’IMMAGINARIO DI CLÉMENT COGITORE

Squarci di realtà si mostrano nei netti giochi di luci e di ombre, dove il visibile si mescola all’invisibile perché “può dirsi contemporaneo soltanto chi non si lascia accecare dalle luci del secolo e riesce a scorgere in esse la parte dell’ombra, la loro intima oscurità”, proprio come scrive Giorgio Agamben nel suo Che cos’è il contemporaneo?. Ecco allora che elementi cinematografici, artistici e fotografici costruiscono una fitta ed enigmatica trama nella quale lo sguardo dello spettatore rimane intrappolato, fra luci stroboscopiche, gesti, rituali e danze con i quali l’artista fa scoprire “mondi vicini o lontani, ma sempre originali ed emozionanti”, dichiara Christine Van Assche, storica dell’arte, curatrice onoraria del Centre Pompidou di Parigi.

‒ Valentina Muzi

Eventi d'arte in corso a Roma

Evento correlato
Nome eventoClément Cogitore - Notturni
Vernissage15/03/2022 ore 11 su invito
Duratadal 15/03/2022 al 29/05/2022
AutoreClément Cogitore
CuratoreMaria Laura Cavaliere
Generiarte contemporanea, personale, video
Spazio espositivoMATTATOIO
IndirizzoPiazza Orazio Giustiniani 4 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.