Nasce Echo a Colonia, un nuovo spazio condiviso per cinque gallerie internazionali

Galleristi europei e americani si mettono insieme e creano un nuovo format collaborativo in Germania. Colonia si conferma città strategica per il mercato dell’arte

New Memories, Installation view, 2022
New Memories, Installation view, 2022

Bureau, Hot Wheels Athens, LC Queisser, Stereo e Wschód hanno aperto a fine gennaio 2022 le porte di Echo, a Colonia, un nuovo format che si aggiunge alle location di provenienza di ciascuna galleria. Un progetto lanciato in collaborazione e coabitazione per uno spazio condiviso in cui “riverberare i programmi individuali oltre alle sedi usuali di New York, Atene, Tbilisi e Varsavia, per partecipare e contribuire al contesto locale”, come spiegano gli stessi organizzatori.

New Memories, Installation view, 2022
New Memories, Installation view, 2022

MODELLI COLLABORATIVI PER GALLERIE

In tempi complessi come quelli che stiamo vivendo la cooperazione può essere uno strumento strategico e un’importante leva d’azione. “Condividere, stare vicini, e rendere insieme il mercato dell’arte accogliente, ecco la nostra motivazione”, avvisa Piotr Drewko di Wschód: “Insieme possiamo trovare soluzioni” per un modello di galleria “fondato sulla fiducia reciproca”, proprio come è già stato per format di successo piuttosto noti – Condo su tutti, o Friend of Friend, tra Berlino e Varsavia -. Su coordinate simili, a Bruxelles, ha aperto a gennaio 2021 La Maison de Rendez-Vous, un’iniziativa condivisa dalle gallerie LambdaLambdaLambda di Pristina, Misako & Rosen di Tokyo e Park View/Paul Soto di Los Angeles. Sulla stessa scia, e anche in risposta al prolungarsi degli effetti della pandemia, Echo è stata lanciata come strategia di risposta nella forma di una casa comune da condividere. E ha trovato terreno fertile in quest’ansa d’Europa, e in particolare in una città, Colonia, che ha una tradizione lunga e illustre nella storia del mercato dell’arte – qui veniva fondata nel 1967 la prima fiera per la nuova arte tedesca, Kunstmarkt Köln, su impulso dei galleristi Hein Stünke e Rudolf Zwirner – e in una regione, la Renania, caratterizzata da una consolidata attitudine collezionistica. La sede scelta, in Roonstrasse 108, è quella che ha in passato ospitato Jan Kaps, che ha ora una location più grande poco lontano, in un distretto già caratterizzato dalla presenza di diverse gallerie.

New Memories, Installation view, 2022
New Memories, Installation view, 2022

IL PROGRAMMA DI ECHO A COLONIA

Il programma di Echo si articola in tre mostre collettive l’anno, con un artista proveniente da ciascuna delle gallerie, soprattutto in coincidenza di momenti strategici per il mercato e per la regione, a giugno ad esempio, dopo Art Basel, o a novembre, quando ha luogo Art Cologne, fiera alla quale Echo progetterebbe di partecipare come espositore unico. La mostra di apertura è la collettiva New Memories (21 gennaio-5 marzo 2022), con la partecipazione di  Ketuta Alexi-Meskhisvili, Christopher Culver, Harry Gould Harvey IV, Gizela Mickiewicz, Marina Xenofontos. Ma si progetta per il futuro di riservare spazio anche a solo show, iniziando a marzo con l’artista polacco Piotr Łakomy della galleria Stereo di Varsavia.

– Cristina Masturzo

http://www.echo-cologne.com/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Cristina Masturzo
Cristina Masturzo è storica e critica d’arte, esperta di mercato dell’arte contemporanea, art writer e docente. Dal 2017 insegna Economia e Mercato dell'Arte e Comunicazione e Valorizzazione delle Collezioni al Master in Contemporary Art Markets di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti a Milano. È responsabile e contributor dell’area di mercato dell’arte di Artribune Magazine. Nel 2020 è stata tra i coordinatori del Forum dell'arte contemporanea italiana. Collabora con il Dipartimento di Arti Visive di NABA (Milano, Roma) e con FM Centro per l’Arte Contemporanea (Milano) e segue come freelance progetti di ricerca sul sistema dell’arte e progetti editoriali indipendenti. Suoi testi sono stati pubblicati in magazine e cataloghi.