Proteggere ad arte: i vincitori del primo contest creativo per Millennials di Intesa Sanpaolo Vita

Sono tre i Millennials vincitori della prima edizione del premio lanciato da Intesa Sanpaolo Vita per invitare giovani appassionati di fotografia, video e arti figurative a interpretare il mondo della protezione assicurativa

video
video

Si è conclusa la prima edizione di Proteggere ad arte, il contest ideato da Intesa Sanpaolo Vita interamente dedicato alla cultura della protezione assicurativa: oltre 14 mila utenti – tra creatori di contenuti e semplici votanti – hanno partecipato alliniziativa registrandosi sul sito. Un successo che ha premiato il debutto di questo concorso lanciato dal polo assicurativo dellistituto bancario torinese per invitare tutti i giovani appassionati di fotografia, video e arti figurative a interpretare il mondo della protezione assicurativa, con lo scopo di diffonderne la conoscenza tra i Millennials. 

Stefano di Pietro l'esperienza, arte figurativa
Stefano di Pietro l’esperienza, arte figurativa

LA PRIMA EDIZIONE DEL CONTEST DI INTESA SANPAOLO VITA: IL TEMA 

Questa iniziativa ha rappresentato per noi un altro tassello del contributo che vogliamo dare alla diffusione della cultura assicurativa nel nostro Paese, dichiara Nicola Fioravanti, Amministratore Delegato di Intesa Sanpaolo Vita e Responsabile della Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo, che continua: in particolar modo tra i giovani che devono affrontare il proprio futuro. Lottima partecipazione riscontrata ci rende orgogliosi e desiderosi di continuare il nostro percorso di sensibilizzazione verso il tema della Protezione. Sono state, infatti, circa 900 le opere caricate sul portale, divise in tre categorie (Video, Foto e Arti Figurative), che hanno fatto registrare oltre 90mila voti, portando così tutti i partecipanti nel cuore della cultura della protezione assicurativa, con lobiettivo di raccontare con un nuovo linguaggio vicino ai più giovani, un tema delicato e importante come quello della protezione. 

Karol Mucerino, la pioggia perfetta, foto
Karol Mucerino, la pioggia perfetta, foto

IL CONTEST PROTEGGERE AD ARTE: I VINCITORI E I TUTOR  

Ciascuna categoria del contest ha avuto per tutor un professionista del settore: per il video, Lavinia Biancalani, giovane imprenditrice, amante della moda e dei social media; per le arti figurative, Alice Pasquini, street artist, illustratrice e scenografa italiana di fama internazionale; per le foto, Guido Taroni giovane talento della fotografia figlio darte e nipote del grande fotografo recentemente scomparso Giovanni Gastel. A loro il compito di fare una prima selezione sulla base del loro giudizio e di quello del pubblico votante, fino alla proclamazione dei tre vincitori. Alessandro Brombin con il video Non succede, ma se succede, ha mostrato in modo ironico e dissacrante i tentativi di protezione sbagliatadel suo protagonista, sottintendendo lefficacia autentica che una protezione assicurativa può avere. Stefano Di Pietro con l’opera darte figurativa Lesperienza ha visualizzato l’idea di protezione assicurativa come un valore trasmesso da anziano signore. Infine, Karol Mucerino con la fotografia La pioggia perfetta ha espresso il concetto di protezione attraverso la dolcezza e il calore di un tenero abbraccio tra un nonno e sua nipote. I tre vincitori (uno per categoria) riceveranno fino a 3mila euro in attrezzature professionali; mentre per i 6 creator arrivati ad un soffio dalla vittoria Intesa Sanpaolo Vita ha deciso di assegnare un voucher del valore di mille euro. 

 -Claudia Giraud

www.proteggereadarte.it 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).