Tutta l’arte durante Festa del Cinema di Roma. Da Zerocalcare a Nico Vascellari

Dal 14 al 24 ottobre l’Auditorium Parco della Musica ospita la rassegna cinematografica giunta alla sua sedicesima edizione. Tra gli eventi in programma, anche mostre di fumetti, fotografia e performance

Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma
Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma

Giunge alla sua 16esima edizione la Festa del Cinema di Roma, festival cinematografico che anche quest’anno si terrà all’Auditorium Parco della Musica, coinvolgendo poi altri luoghi e realtà culturali della Capitale. Organizzato da Fondazione Cinema per Roma e con la direzione artistica di Antonio Monda, il programma della Festa è naturalmente incentrato sulla proiezione dei film partecipanti alla rassegna – “accompagnata”, anche quest’anno, dalla sezione autonoma e parallela Alice nella città, con una programmazione indirizzata alle giovani generazioni –, dagli incontri con gli autori, convegni, dibattiti e mostre.

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2021. GLI EVENTI ARTISTICI IN PROGRAMMA

Sono quattro le mostre in programma nell’ambito della Festa del Cinema di Roma 2021: la prima, vede protagonista il fumettista Zerocalcare, con una retrospettiva visitabile dal 14 al 24 ottobre al Foyer Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. Dieci anni della profezia di Zerocalcare, è questo il titolo dell’esposizione, racconta la carriera dell’artista a partire dal suo primo libro, La profezia dell’armadillo, per giungere fino ai fotogrammi del suo primo progetto animato, Strappare lungo i bordi, su Netflix il prossimo novembre. L’Auditorium Parco della Musica ospiterà inoltre, al Foyer Petrassi, Afghana, mostra fotografica di Laura Salvinelli che documenta la scelta di Emergency di dare vita a un centro di maternità nella Valle del Panjshir. Dal 13 ottobre al 10 novembre, negli spazi Sergio Amidei e Cesare Zavattini della Casa del Cinema sarà ospitata Il Marchese del Grillo 40° I quadri di Enrico Appetito, mostra che celebra i 40 dall’uscita del celeberrimo film diretto da Mario Monicelli e interpretato da Alberto Sordi attraverso 60 fotografie inedite di Enrico Appetito. Mercoledì 13, nell’ambito dell’inaugurazione della mostra, sarà presentato il libro S’è svejatooo! Ricciotto racconta Il marchese del Grillo” un reading del libro di Giorgio Gobbi, il Ricciotto del film. Fino al 20 ottobre, infine, la Sala Diaghilev dell’Hotel de Russie in Via del Babuino ospita la mostra Dalla mia terra alla Terra, una selezione di 17 opere di Sebastião Salgado. L’esposizione, organizzata in collaborazione con la casa editrice Contrasto e Alessia Paladini Gallery, comprende anche una piccola selezione di opere facenti parte della mostra Sebastião Salgado. Amazônia, in corso al MAXXI.

NICO VASCELLARI AL MAXXI

Sarà presentato come Evento Speciale il 12 ottobre all’interno della Festa del Cinema di Roma IONOI, progetto dell’artista Nico Vascellari nato e sviluppato durante il lockdown. Insieme alla sua band, i Ninos Du Brasil, per 20 giorni dal 26 marzo al 14 aprile, Vascellari ha girato 20 case diverse attraverso le 20 regioni d’Italia, dando vita a un tour domestico che sarà raccontato al MAXXI attraverso la proiezione di IONOI, documentario con la regia dello stesso Vascellari, co-prodotto da The Apartment, società parte del mega-gruppo Fremantle, e Codalunga.

– Desirée Maida 

Roma // dal 14 al 24 ottobre 2021
Festa del Cinema
Sedi varie
www.romacinemafest.it

Eventi d'arte in corso a Roma

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.