Nuove prospettive sulla pittura nella mostra di Matteo Montani a Bologna

La Otto Gallery di Bologna offre un colpo d’occhio sulla poetica dell’artista Matteo Montani e sul suo originale approccio alla pittura.

È una mostra di grande interesse quella di Matteo Montani alla Otto Gallery Arte contemporanea di Bologna. È la terza dell’artista romano classe 1972 in questo spazio collocato nelle grandi stanze di un ex collegio barnabita del Seicento. Contenuto e contenitore entrano in dialogo perfetto, riunendo opere di dimensioni assai diverse tra loro.
Montani è artista intelligente, la cui riflessione sulla pittura ci conduce in territori complessi e mai percorsi. Qui la sua ricerca si incentra sul formarsi e sul dissolversi dell’immagine in un luogo peculiare, particolare, il rovescio della palpebra che dà il titolo alla mostra.

Matteo Montani, Become Again II, 2021, acrilico su carta montata su tela, cm 42x30
Matteo Montani, Become Again II, 2021, acrilico su carta montata su tela, cm 42×30

LA PITTURA SECONDO MATTEO MONTANI

Non ci troviamo di fronte a immagini definite, se mai a un in fieri, in cui pare di potere entrare nell’atto stesso della lettura, momento precipuo. Montani rintraccia in questo particolare momento di formazione iconografica il determinarsi di una condizione di soglia. E di fronte alla soglia qual è la posizione di chi guarda? Siamo al di là o al di qua? L’artista crea, costruisce lo spazio che non è solo quello della pittura, è piuttosto quello della visione che parte da una dimensione neuronale di sviluppo. Spesso il supporto delle sue opere è la carta abrasiva, qui invece è carta di cellulosa e cotone bianca e nera. La tecnica utilizzata è vicina all’acquerello, che rimanda alla dimensione umida dell’occhio, alla liquidità dell’esistenza, al continuo mutare dei fenomeni, per cercare soltanto di entrare nel quotidiano e fondamentale esercizio della visione.

‒ Angela Madesani

Eventi d'arte in corso a Bologna

Evento correlato
Nome eventoMatteo Montani - Nel rovescio della palpebra
Vernissage24/04/2021 dalle ore 15:00 alle ore 21:00 le entrate saranno contingentate nel rispetto delle normative anti-covid in vigore - mascherina obbligatoria e distanziamento
Duratadal 24/04/2021 al 02/10/2021
AutoreMatteo Montani
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoOTTO GALLERY
IndirizzoVia D'Azeglio 55 - Bologna - Emilia-Romagna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Angela Madesani
Storica dell’arte e curatrice indipendente, è autrice, fra le altre cose, del volume “Le icone fluttuanti. Storia del cinema d’artista e della videoarte in Italia”, di “Storia della fotografia” per i tipi di Bruno Mondadori e di “Le intelligenze dell’arte” (Nomos edizioni). Ha curato numerose mostre presso istituzioni pubbliche e private italiane e straniere. È autrice di numerosi volumi di prestigiosi autori fra i quali: Gabriele Basilico, Giuseppe Cavalli, Franco Vaccari, Vincenzo Castella, Francesco Jodice, Elisabeth Scherffig, Anne e Patrick Poirier, Luigi Ghirri. Ha recentemente curato un volume sugli scritti d’arte di Giuseppe Ungaretti. Insegna all’Accademia di Brera e all’Istituto Europeo del Design di Milano.