In vendita per cinque milioni il casale dei collezionisti Angela e Massimo Lauro a Sarteano

A pubblicare l’annuncio Italy Sotheby’s International Realty. La proprietà, in provincia di Siena, appartiene ai due collezionisti che nel 2009 hanno inaugurato Il Giardino dei Lauri, uno spazio per esporre la loro collezione

La casa di Angela e Massimo Lauro
La casa di Angela e Massimo Lauro

Ha aperto nel 2009 Il Giardino dei Lauri a Città della Pieve al confine tra Toscana e Umbria, un parco dell’arte voluto da Angela e Massimo Lauro per accogliere la propria collezione personale nata nel 1990. Un’importante raccolta di oltre 300 pezzi, esposta solo parzialmente all’inaugurazione, con 71 opere dei maggiori artisti internazionali da Takashi Murakami a Mariko Mori, da Piotr Uklanksi a Urs Fisher fino a Domenico Antonio Mancini e Lorenzo Scotto di Luzio. Il Giardino dei Lauri, attualmente chiuso per lavori in corso, ma anche ovviamente a causa della pandemia, è un bellissimo esempio di accoglienza, sviluppando il percorso espositivo all’esterno, nel parco che lo circonda, e nel grande capannone di oltre 650 mq recuperato dagli architetti Alberto Sifola e Vincenzo Sposato.

LA VILLA DEI LAURI

Poco lontano da lì, a Sarteano, al confine tra la Val D’Orcia e la Val di Chiana, si trova un antico casale del 1700, ristrutturato in maniera raffinata, affacciato sulle colline che abbracciano Chianciano Terme, Montepulciano e Chiusi, circondato da un importante parco e da un giardino con piante secolari. È la vera e propria casa di Angela e Massimo Lauro, che molti operatori del settore dell’arte conoscono per essere spesso stata, nei bei tempi pre Covid, luogo di numerose cene post opening e naturalmente per la splendida collezione di arte contemporanea che cela tra le proprie mura. La casa di quasi 600 mq che comprende anche una piscina infinity, è oggi in vendita su Italy Sotheby’s International Realty, per quasi 5 milioni di euro. 5 camere, 7 bagni, è una proprietà come si legge sul sito del venditore, “per chi ama la natura, la pace, la storia, per chi cerca panorami mozzafiato ad un passo dal paese, per chi sogna ad occhi aperti, per chi desidera un angolo di paradiso sulla terra”.

La casa di Angela e Massimo Lauro
La casa di Angela e Massimo Lauro

LA CASA IN VENDITA E LE OPERE

“Nulla è lasciato al caso, lo spettacolare camino in ferro battuto con cappa sospesa, piccole volte a mattoncini al soffitto, e singolari pezzi d’ arte ovunque, dagli arredi, al servizio di posate, ai tavoli, le lampade e l’illuminazione; la passione per l’ arte e il bello, sono gli ingredienti visibili utilizzati dai proprietari nella ristrutturazione di questo immobile, un mix tra storia e modernità, tra antiquariato e avanguardia internazionale che si respira in ogni stanza”. A completare il tutto sono dislocate nell’articolato complesso anche alcune opere, scelte da Angela e Massimo Lauro. Tra queste i lavori di Anselm Reyle, Eduardo Sarabia, Claire Fontaine, Lucy Kim Rinder, Andrea Kvas, Gianluca Concialdi.

Santa Nastro

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.