Premio Cinello Unlimited. Riconoscimento alle eccellenze che uniscono arte e cultura al digitale

Nasce il premio Cinello Unlimited, per dare risalto alle migliori esperienze artistiche e culturali applicate alla sfera tecnologica. Diviso in tre sezioni, il riconoscimento verrà assegnato al miglior artista, giornalista e progetto.

Cinello Unlimited, gli Artisti candidati
Cinello Unlimited, gli Artisti candidati

La realtà imprenditoriale Cinello nasce da John Blem e Franco Losi con l’intento di mettere in dialogo i più avanzati sistemi informatici con l’ineguagliabile patrimonio artistico italiano. È inoltre specializzata nella realizzazione dei DAW® – Digital Artwork, ovvero la digitalizzazione dei capolavori dei più importanti musei italiani, in scala 1:1 e ad altissima qualità e risoluzione. Ciò che ne risulta sono non semplici copie, bensì pezzi unici, autentici oggetti da collezione. Con la sua attività e ora con la creazione del premio Cinello Unlimited, l’impresa intende sostenere e valorizzare i settori delle arti visive e della cultura legati alla dimensione digital. L’omonimo premio, ideato da Paola C. Manfredi, PCM Studio, è reso possibile grazie alla collaborazione di Cinello e degli sponsor Enel, Intesa Sanpaolo e Save The Artistic Heritage. Ad oggi, i finalisti della prima edizione sono complessivamente trenta, dieci per ciascuna categoria di partecipazione, che sono: Artista, Giornalista e Progetto. Ma chi designerà il migliore di ogni settore? Qual è il premio in palio?

Cinello Unlimited, i Giornalisti candidati
Cinello Unlimited, i Giornalisti candidati

PREMIO CINELLO UNLIMITED. ARTISTI, GIORNALISTI E PROGETTI CANDIDATI

Sebbene non sia stato ancora selezionato il vincitore di ciascuna categoria, la rosa dei 30 finalisti sottolinea la profondità della mission e l’importanza di questo riconoscimento ora alla prima edizione. Per la categoria Artista, sarà premiato colui che avrà realizzato il progetto o l’opera più interessante costruita o divulgata in ambiente digitale nel 2020. I dieci sono Domenico Barra, Collettivo DAPA, Marcin Gierat, Nicola Gobbetto, Chiara Lecca, Marcello Maloberti, Vincenzo Marsiglia, Marinella Senatore, Massimo Uberti e Silvia Vecchiato. Per la categoria Giornalista, invece, sarà premiato il migliore articolo di carattere divulgativo in ambito arte, cultura e innovazione digitale, scritto nel periodo 2020 e pubblicato, su piattaforma digitale (website, app, canali social). I giornalisti selezionati sono Massimiliano Tonelli, Giovanni Audiffredi, Nicolas Ballario, Luca Beatrice, Matteo Bergamini, Stefano Bucci, Germano D’Acquisto, Franco Fanelli, Silvia Granziero e Daniele Perra. Infine, per la categoria Progetto, verrà premiata la migliore campagna o progetto digitale in ambito arte e cultura. I dieci finalisti individuati sono: Cactus Magazine – Luca Smorgon e Simone Rossi, Fondamenta – Artissima; Le Tipe Umane – Andrea Incontri Tommaso Calabro; Letizia Battaglia, Palermo e la lotta alla Mafia – Istituto Italiano di Cultura di Berlino; Radio Gamec – Lorenzo Giusti e Leonardo Merlini; Ren Hang- il filtro, Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci; Seascape/Borders Davide Quadrio; The Bonamist Francesco Bonami; The Sound of Couture #whatdoesistsoundlike – Valentina Nervi e VSPACE, Galleria Massimo De Carlo.

Cinello Unlimited, i Progetti candidati
Cinello Unlimited, i Progetti candidati

UNA GIURIA D’ECCEZIONE PER IL PREMIO CINELLO UNLIMITED

La giuria, che selezionerà un solo vincitore per ogni settore, vede la presenza di professionisti esperti nell’ambito digital, cultura e comunicazione, presieduta dal fondatore nonché Vicepresidente CinelloFranco Losi e composta dall’imprenditrice Francesca Bortolotto Possati, il musicista Elio, Paola C. Manfredi, PCM Studio; il direttore creativo Paola Manfrin; Walter Mariotti, direttore editoriale Domus; l’imprenditore Pasquale Junior Natuzzi; Ottavio Nava, CEO We Are Social; Clarice Pecori Giraldi, Art Advisor; il collezionista Lorenzo Perini Natali, e gli editori Gea Politi e Cristiano Seganfreddo. Per non parlare del Comitato d’onore di cui si avvale il premio, con una funzione di indirizzo, presieduto dal Presidente e fondatore di Cinello, John Blem e composto da Sabina Belli, CEO Pomellato; il gallerista Mario Cristiani, l’imprenditrice Umberta Gnutti Beretta, Eliano Lodesani, Presidente Intesa Sanpaolo Agents4you e Sara Sozzani Maino di Vogue Italia & Vogue Talents.

Cinello Unlimited, Ambiente
Cinello Unlimited, Ambiente

QUALE SARÀ IL PREMIO? E COS’È IL PREMIO DI STUDIO?

Al vincitore di ognuna delle tre categorie sarà assegnato un riconoscimento in denaro, pari a 2.500 euro. Ovviamente la cerimonia di premiazione non vede ancora una data prestabilita a causa dell’incertezza data dalla condizione sanitaria; da quello che si sa, ad ogni modo, si svolgerà a Milano. Oltre alle tre categorie di concorso, sarà assegnato anche un premio di studio a cura dell’associazione Save the Artistic Heritage a uno studente universitario meritevole, individuato tra le candidature pervenute.

-Valentina Muzi

https://www.cinello.com/it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.