Arte e rizomi. Una collettiva a Firenze

Si ispira alle strutture rizomatiche di Deleuze e Guattari la collettiva allestita negli spazi della Galleria Poggiali a Firenze.

Sono opere che si interconnettono, senza gerarchie interne, dove lo spazio è occupato in modo nuovo attraverso una struttura ispirata al pensiero di Deleuze e Guattari: alla Galleria Poggiali di Firenze è possibile visitare Rhizome fino al 25 gennaio. Una selezione di opere di tredici artisti da seguire anche attraverso il tour virtuale. Dal Kouros (Hollow) di Fabio Viale, un busto concavo in sospensione, al Paesaggio Artificiale di Goldschmied & Chiari, per continuare con Stella Africa di Gilberto Zorio, una stella in porcellana su pelle nera e con il Senza titolo di Claudio Parmiggiani, un’arpa con farfalle che era stata esposta alla sua  mostra personale del 2019 a Firenze, intitolata A cuore aperto. L’esposizione prosegue con Eliseo Mattiacci, Manfredi Beninati, Marco Fantini, Luigi Ghirri, Grazia Toderi e con soggetti classici come Afrodite e Testa femminile di Luca Pignatelli per finire con un’opera della serie Awakened di David LaChapelle, dove una persona fluttua sott’acqua, nell’attesa del risveglio in un’altra dimensione.

Anna Amoroso

Evento correlato
Nome eventoRhizome
Vernissage11/11/2020
Duratadal 11/11/2020 al 06/03/2021
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoGALLERIA POGGIALI
IndirizzoVia Della Scala 35A - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Anna Amoroso
Giornalista presso il Corriere Fiorentino, dorso toscano del Corriere della Sera. Ha sviluppato esperienza anche nel dipartimento Marketing & Media della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, nell’organizzazione di eventi culturali (Festival Internazionale di Fotografia presso il Macro) e come press officer del Centro Studi Luigi Dallapiccola. Laureata in Discipline dello Arti e dello Spettacolo con 110 e lode e con un master in redazione editoriale ha maturato ulteriori competenze nell’editoria collaborando con Nardini editore.