Manutenzione straordinaria. La mostra del collettivo Teste d’Idra a Lecco

Allestita nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 ottobre, la mostra del collettivo Teste d’Idra a Lecco ha regalato nuove sfumature e interpretazioni agli spazi di Villa Belfiore.

Elisa Veronelli, Trame, 2020. Photo Omar Meijer
Elisa Veronelli, Trame, 2020. Photo Omar Meijer

In occasione della mostra Nostos ‒ Straordinaria Manutenzione di Villa Belfiore, ospitata dalla palazzina in stile Liberty situata nel centro di Lecco, il collettivo Teste d’Idra ha portato l’attenzione sulla necessità contemporanea di ripensare alle forme dell’abitare partendo da conoscenze e documenti legati all’ultimo restauro fatto alla Villa nel 2001.

LA MOSTRA DI 2 GIORNI A VILLA BELFIORE

Il collettivo (composto da Laura Anghileri, Vittorio Cendali, Vincenzo Cugnaschi, Bianca Alina David, Martina Foglia, Diego Invernizzi, Noah Masseretti, Omar Meijer, Giulia Sorrentino, Michele Tizzoni, Beatrice Valessina ed Elisa Veronelli) ha saputo guardare al passato del luogo, offrendo opere site specific che spaziano da installazioni a sculture e dipinti; tutte a formare un nucleo omogeneo nei colori, capaci di coinvolgere sotto tutti i piani sensoriali.
Nei giorni di apertura al pubblico, gli artisti hanno guidato i visitatori fra le opere, nel giardino e nel seminterrato della villa, descrivendo i processi di creazione delle opere stesse.

Villa Belfiore, Como. Photo Omar Meijer
Villa Belfiore, Lecco. Photo Omar Meijer

LE OPERE E LA VILLA

La villa è stata rianimata nelle sue componenti grazie agli artisti che vi hanno immaginato nuovi, possibili incastri: come per i sassi delle fondamenta sospese in aria e variopinte o il selciato di tappeti, entrambe installazioni della serie TRAME di Elisa Veronelli, o per l’opera Linee Bianche di Vittorio Cendali, che rivisita un impianto idrico in giardino fatto di bambù. Nel foglio di sala distribuito all’ingresso del percorso venivano evidenziati gli aspetti di unione e continua costruzione tipici di alcuni organismi nella fase di gemmazione, come il micro polpo d’acqua dolce Hydra Viridis o il mostro indomabile e auto-replicante protagonista del mito greco di Idra.

LA MATERIA IN DIVENIRE A VILLA BELFIORE

Il collettivo ha espresso con le proprie creazioni ciò che l’antropologo Tim Ingold sostiene a proposito dei processi di produzione di manufatti, ovvero che produrre corrisponde sempre a seguire il flusso costante e inarrestabile della materia in continuo divenire. Così è successo anche a Villa Belfiore nelle due giornate in cui le finiture della villa hanno continuato ad ampliarsi, rovesciarsi e mutare, aprendo varchi su nuove visioni.

Greta Pasini

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI