Artisti per Frescobaldi, slitta al 2021 la premiazione della quinta edizione del premio

Promosso dalla omonima casa vinicola toscana, Artisti per Frescobaldi è un premio destinato agli artisti contemporanei arrivato alla quinta edizione. La cerimonia di premiazione 2020 è stata però rinviata al 2021

Tenuta Frescobaldi a CastelGiocondo
Tenuta Frescobaldi a CastelGiocondo

È un’edizione particolare quella di Artisti per Frescobaldi, premio biennale d’arte contemporanea ideato nel 2012 dal direttore artistico e Presidente della Compagnia de’ Frescobaldi Tiziana Frescobaldi e curato dal critico d’arte Ludovico Pratesi. Una quinta edizione, quella di quest’anno, che a causa della pandemia non avrà l’usuale cerimonia di premiazione, rinviata al 2021. Nonostante ciò, gli artisti invitati a partecipare al premio – il canadese Andrew Dadson, la statunitense Erica Mahinay e l’italiano Gian Maria Tosatti – hanno lavorato durante il lockdown alle opere ispirate e ideate durante i loro soggiorni a CastelGiocondo, la tenuta della famiglia Frescobaldi a Montalcino, nel cuore della Toscana, luogo in cui viene prodotto il celebre vino Brunello.

Tiziana Frescobaldi
Tiziana Frescobaldi

LA FAMIGLIA FRESCOBALDI E L’ARTE 

Artisti per Frescobaldi rappresenta “un nuovo capitolo della storia della famiglia Frescobaldi, fin dal Rinascimento votata all’arte e al mecenatismo”, racconta ad Artribune Tiziana Frescobaldi. “Ho quindi pensato di riprendere questa tradizione di famiglia attraverso l’istituzione di un premio, che ha come fine quello di sostenere gli artisti contemporanei e di arricchire la collezione della famiglia, creando un’esperienza. Inoltre agli artisti partecipanti chiediamo di realizzare un disegno per l’etichetta di un’edizione limitata di magnum di CastelGiocondo Brunello 2015, vendemmia dedicata ad Artisti per Frescobaldi”.

ARTISTI PER FRESCOBALDI. GLI ARTISTI DELLA QUINTA EDIZIONE 

“Gli artisti invitati alla quinta edizione del Premio appartengono alla stessa generazione: sono nati negli anni Ottanta ma si esprimono con modalità differenti”, spiega Ludovico Pratesi. Andrew Dadson lavora soprattutto con la fotografia sul tema del paesaggio, Erica Mahinay si interroga sui rapporti tra il corpo e la pittura, mentre Gian Maria Tosatti realizza installazioni ambientali di grande suggestione e dense di contenuti simbolici. Sono sicuro che sapranno tutti interpretare la tenuta di CastelGiocondo con opere di qualità”. 

ARTISTI PER FRESCOBALDI. IL PREMIO DURANTE LA PANDEMIA 

La cerimonia di premiazione avrebbe dovuto tenersi il prossimo 24 settembre a Milano, dove una giuria composta da Patrizia Sandretto Re Rebaudengo e i curatori Ralph Rugoff e Rina Carvajal avrebbe dovuto decretare il vincitore dell’edizione 2020 di Artisti per Frescobaldi. La premiazione è stata rinviata al 2021, ma dopo i primi di settembre – periodo in cui è prevista la consegna delle opere da parte degli artisti – i lavori di Dadson, Tosatti e Mahinay arriveranno a CastelGiocondo. “Sono tre artisti molto interessanti, hanno lavorato a opere molto diverse tra loro, toccando aspetti molto particolari di CastelGiocondo”, continua Tiziana Frescobaldi. “A causa della pandemia, abbiamo posticipato la data di consegna delle opere di un paio di mesi per agevolare gli artisti il cui lavoro, durante il lockdown, ha subito rallentamenti”. 

– Desirée Maida 

http://www.artistiperfrescobaldi.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.