Natalia Goncharova a Helsinki: 100 opere quasi tutte in mostra per la prima volta in Finlandia

La retrospettiva all’Ateneum Art Museum di Helsinki offre una panoramica completa delle opere di questa figura centrale dell’avanguardia russa che sperimentò con la pittura, la performance, la moda e il teatro.

Dopo la Tate Modern di Londra e Palazzo Strozzi a Firenze, approda ad Helsinki la grande mostra su Natalia Goncharova (Negaevo, 1881 – Parigi, 1962). La retrospettiva offre una panoramica completa delle opere realizzate nei primi quattro decenni del XX secolo da questa figura centrale dell’avanguardia russa, capace di ispirare artisti sperimentali sia in Russia che in Europa occidentale. Da quando, ancora prima dei suoi colleghi maschi Kazimir Malevich, Marc Chagall e Wassily Kandinsky, si fa conoscere come esponente donna di spicco dell’arte d’avanguardia russa, organizzando a Mosca nel 1913 una mostra privata di sue opere, all’incontro con il partner amoroso e artistico Mikhail Larionov, fino al periodo finale della sua vita, trascorso in esilio a Parigi, è un susseguirsi di brani della sua vita d’artista che sperimentò con la pittura, la performance, la moda e il teatro. Organizzata dall’Ateneum Art Museum di Helsinki e dalla Tate Modern di Londra, in collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi a Firenze e supportata dalla State Tretyakov Gallery, l’esposizione presenta oltre un centinaio di opere, tra cui un gran numero di dipinti, ma anche illustrazioni, costumi, schizzi di scenografie e registrazioni di spettacoli di balletto. Quasi tutte in mostra per la prima volta in Finlandia. Ecco le immagini…

-Claudia Giraud

Natalia Goncharova
Dal 27 febbraio al 17 maggio 2020
Ateneum Art Museum, Kaivokatu 2, 00100 Helsinki, Finlandia
www.ateneum.fi

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).