Colors of Ostrava. La fotografia di Viktor Kolář arriva a Torino

Norma Mangione Gallery, Torino ‒ fino al 29 febbraio 2020. La visione scenografica di Viktor Kolář nella sua prima personale a colori.

Viktor Kolář (Ostrava, 1941), uno dei più importanti esponenti della fotografia documentaria ceca, attraverso uno sguardo attento e sensibile, determina le linee guida delle ampiezze. Il campo d’azione scelto da Kolář è uno spazio attivo, pervaso di carica emotiva, di vita personale: Ostrava, città natia, casa, ritorno alle origini, ritorno a sé stesso.
Ostrava, nella sua dimensione materiale, vive negli scatti di Viktor Kolář grazie a colori che ne determinano un’estensione sospesa, priva di tempo. Colors of Ostrava è un’esigenza di linguaggio, una scelta artistica che sposta il focus dal bianco e nero al digitale, dove, nella raccolta che costruisce il percorso espositivo, si palesa uno spazio tutto presente, in cui gli elementi seguono un iter naturale: alcuni restano, altri mutano, altri ancora passano.
Ostrava è un luogo noto, Kolář conosce di questa città ogni angolo, ogni respiro della sua gente, ma ogni volta che si sofferma a ritrarre un dato è, a ogni occasione, un nuovo volto, tutto originale. Non è lo spazio che cambia, ma l’occhio del fotografo che, a ogni scatto, restituisce al mondo un’originalità sempre in movimento.

Grazia Nuzzi

Evento correlato
Nome eventoViktor Kolář - Colors of Ostrava
Vernissage16/01/2020 ore 18,30
Duratadal 16/01/2020 al 29/02/2020
AutoreViktor Kolár
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoNORMA MANGIONE GALLERY
IndirizzoVia Matteo Pescatore 17 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Grazia Nuzzi
Nasce a Formia (LT) il 17 novembre 1977, si laurea alla facoltà di Lettere e Filosofia in Conservazione dei Beni Culturali, con indirizzo storico artistico presso la II Università degli Studi di Napoli, nel 2005. Nel 2006 è socio fondatore della cooperativa di servizi culturali “Lilladis” a.r.l, dove ha inizio il suo percorso lavorativo come storico, curatore e critico d’arte. Dal 2008 al 2010 è educatore museale presso il Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone (CE). È docente di Letteratura italiana e Storia, critico d’arte e autore (dal 2006 ad oggi), si muove verso il pensiero contemporaneo, nella ricerca e individuazione dei nuovi linguaggi dell’arte, sempre con occhio attento a tutto il panorama artistico storico. Dal 2014 è presidente dell’associazione culturale LIBERALART, con la quale è impegnata nella diffusione di messaggi sociali attraverso progetti didattico-artistici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado e ai giovani artisti che intendono portare agli occhi del panorama creativo il loro “disegno” espressivo e comunicativo. Accresce la sua formazione come docente attraverso percorsi di studi specialistici. Attualmente vive a Torino.