Compiere l’incompiuto. Giuseppe Tubi a Roma

Galleria Mascherino, Roma ‒ fino al 16 febbraio 2020. Opere inedite, quattro serie per altrettanti progetti espositivi sinora mai realizzati: quadri digitali, pitture monocrome, fotografie stampate come dagherrotipi, cartoline erotiche, scene da fiere popolari, fra autobiografia e sperimentazione, e una sottile provocazione.

C’è una nostalgia delle cose che non ebbero mai un cominciamento”. Prendendo in prestito le parole di Carmelo Bene si può circoscrivere l’ultimo progetto di Giuseppe Tubi (nom de plume di anonimo): la mostra raccoglie opere dai differenti linguaggi e scopi, che però passano in secondo piano rispetto all’idea di esposizione artistica in sé. Semplici progetti, oppure opere (e mostra) compiute? Opere che portano a chiedersi se nel guardarle ci si trovi davanti all’idea della forma oppure alla forma dell’idea. Una lotta intellettuale fra aristotelismo e platonismo, non risolvibile in maniera univoca, perché forma e idea convivono, si sostituiscono in maniera impercettibile.
Da queste riflessioni muove la provocazione dell’artista al sistema-arte, troppo focalizzato a suo dire sulla “storicità” delle opere, più che sui concetti. Con questa antologica di inediti, per richiamare in parte un titolo scelto da Tubi per una delle sue mostre, i sogni si fanno finalmente materia.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoGiuseppe Tubi - Antologica delle mostre irrealizzate 2008-2018
Vernissage29/11/2019 ore 18,30
Duratadal 29/11/2019 al 15/02/2020
AutoreGiuseppe Tubi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA MASCHERINO
IndirizzoVia del Mascherino 24 00193 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.