Altrove e ritorno. Renzo Marasca nelle Marche

TOMAV, Moresco – fino al 21 luglio 2019. Il titolo della mostra è una dichiarazione di coerenza: l’artista marchigiano “tiene il punto”, portando nella sua terra d’origine lo sviluppo di un’indagine incessante che attraversa Paesi e orizzonti.

Profondamente europeo, artista dalla mente raminga e dalla formazione stratificata in anni vissuti alla ricerca di un fronte pittorico ulteriore tra l’Oriente di Istanbul e l’Occidente di Lisbona passando per la Mitteleuropa, Renzo Marasca (Jesi, 1977; vive a Lisbona) viene chiamato a esprimersi in un progetto site specific e a raccogliere la sfida lanciata dai quattro piani della torre medievale eptagonale che segna il paesaggio tra Mar Adriatico e Monti Sibillini. La vince: dal basso, le piccole tele dalla pittura fortemente materica fanno da base fisica e concettuale; risalendo, l’installazione metallica valorizza in maniera inedita gli spazi della struttura, e le grandi superfici assemblate con carta velina – trattata e dipinta con una tecnica personale che sfrutta la lucidità della cera per effetti sorprendenti – raccontano di longitudini che si incrociano e di un presente in divenire tra preoccupazione e speranza.
Il TOMAV, realtà espositiva pubblica dal carattere indipendente, prosegue la stagione iniziata già con Luca Piovaccari e Maurizio Cesarini, confermando il ruolo di fulcro di ricerca nel proprio territorio.

– Valeria Carnevali

Evento correlato
Nome eventoRenzo Marasca - Tenere il punto
Vernissage22/06/2019 ore 18,30
Duratadal 22/06/2019 al 21/07/2019
AutoreRenzo Marasca
CuratoreMilena Becci
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoTOMAV - TORRE DI MORESCO CENTRO ARTI VISIVE
IndirizzoPiazza Castello (63010) Moresco - Moresco - Marche
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valeria Carnevali
Marchigiana, dopo la laurea in Lettere Moderne conseguita a Urbino nel 1999 con una tesi in Storia dell’Arte Contemporanea, si stabilisce a Milano lavorando per diversi anni nel settore dell’editoria d’arte e collaborando con gallerie e spazi espositivi. Tornata a Fabriano nel 2007, si laurea in Scienze della Formazione Primaria, continuando a occuparsi di arte e cultura del presente, con particolare interesse per la didattica e l’educazione all’arte (e attraverso l’arte) contemporanea. È attualmente insegnante nella scuola primaria e curatore artistico. Nel 2016 fonda l’associazione Art comes to Town. Scrive per Artribune dal 2012.