Canada e impressionismo: una grande mostra in tour a Monaco, Losanna e Montpellier

La National Gallery of Canada lancia il tour europeo della prima mostra di 120 capolavori degli impressionisti canadesi. In seguito, arriverà nella sua sede a Ottawa nell’autunno del 2020

Clarence Gagnon, Summer Breeze at Dinard, 1907 © Musée national des beaux arts du Québec Photo MNBAQ, Jean Guy Kérouac
Clarence Gagnon, Summer Breeze at Dinard, 1907 © Musée national des beaux arts du Québec Photo MNBAQ, Jean Guy Kérouac

La prima grande mostra di opere degli impressionisti canadesi attraverserà tre città europee – Monaco, Losanna e Montpellier – , in seguito approderà a Ottawa nell’autunno del 2020, alla National Gallery of Canada, organizzatrice dell’evento. Con circa 120 lavori visti raramente, realizzati tra il 1880 e il 1930, la sorprendente esposizione rivelerà la versatilità e la capacità tecnica degli artisti canadesi che hanno dato un contributo significativo al movimento impressionista, sia in Francia che in tutto il mondo. “Questo è un capitolo mancante nella storia dell’impressionismo mondiale che doveva essere esplorato e spiegato al pubblico nazionale e straniero“, ha detto la curatrice Katerina Atanassova. “Sebbene riconosciuti individualmente per i loro risultati sulla scena artistica del Canada, i contributi degli impressionisti canadesi nel loro insieme non sono stati ancora adeguatamente contestualizzati. Questa mostra mira a colmare queste lacune“. Le opere sono raggruppate in sette sezioni tematiche che raccontano la storia degli artisti canadesi, dalla loro prima emulazione della Scuola di pittura di Barbizon fino allo sviluppo di nuove e varie forme di impressionismo, ispirate alla luce e ai paesaggi del Nord. Ecco le immagini…

-Claudia Giraud

Canada and Impressionism: New Horizons
dal 19 luglio al 17 novembre 2019
Kunsthalle München, Theatinerstraße 8, Monaco di Baviera
https://www.kunsthalle-muc.de/

dal 24 gennaio al 24 maggio 2020
Fondation de l’Hermitage, Route du Signal 2 | CH – 1018, Losanna
https://www.fondation-hermitage.ch/actualite/

dal 13 giugno al 27 settembre 2020
Musée Fabre, 13 rue Montpelliéret, Montpellier
http://museefabre.montpellier3m.fr/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).