A Hong Kong inaugura CTF Museum, nuovo museo d’arte contemporanea nell’ex porto della città

Il nuovo museo fa parte del grande progetto di sviluppo immobiliare che sta coinvolgendo il Victoria Dockside, ex zona portuale ormai trasformata nell’“art and design” district di Hong Kong

Rendering CTF Museum - Courtesy SO - IL
Rendering CTF Museum - Courtesy SO - IL

Nasce nell’ambito di un importante sviluppo immobiliare che vede protagonista il waterfront di Hong Kong il CTF Museum, museo di arte contemporanea di prossima inaugurazione nella città asiatica, più precisamente al Victoria Dockside della penisola di Kowloon (e poco distante da Art Basel Hong Kong). Ex zona portuale e oggi trasformato nell’“art and design district” di Hong Kong, Victoria Dockside è il frutto dell’ambizioso piano promosso e sostenuto da New World Development, compagnia asiatica che si occupa di immobili, infrastrutture e servizi: progettato dallo studio KPF, l’ex molo si trasformerà in un complesso architettonico che includerà appartamenti, uffici e spazi culturali, tra cui il già citato CTF Museum, per un investimento pari a 2,6 miliardi di dollari.

View from sculpture garden, rendering of CTF Museum - Courtesy SO - IL
View from sculpture garden, rendering of CTF Museum – Courtesy SO – IL

L’ARTE AL VICTORIA DOCKSIDE A HONG KONG

La New World Development è diretta da Adrian Cheng, businessman nato a Hong Kong nel 1979 che inoltre dirige il gruppo Chow Tai Fook. Cheng nel 2010 ha dato vita alla K11 Art Foundation, organizzazione non profit che promuove gli artisti cinesi emergenti a livello internazionale. La fondazione ha all’attivo collaborazioni con le Serpentine Galleries e l’Institute of Contemporary Arts di Londra, il Centre Pompidou, il Palais de Tokyo e il Musée Marmottan Monet di Parigi, il Met, l’Armory Show, il New Museum, e il MoMA di New York. Il CTF Museum è strettamente legato alla figura di Adrian Cheng: il nuovo museo infatti ospiterà la collezione di opere d’arte della famiglia del magnate, oltre a ospitare mostre di altre istituzioni internazionali.

IL NUOVO CTF MUSEUM A HONG KONG

Progettato da SO – IL – studio di architettura di New York fondato nel 2008 da Florian Idenburg e Jing Liu che ha progettato, tra le altre cose, l’iconico padiglione di Frieze a Randall’s Island nella Grande Mela – il CTF Museum si trova in una struttura che accoglie al suo interno anche un centro commerciale e residenze di lusso. Il museo si estende tra i due piani più alti dell’edificio, con una terrazza panoramica sullo skyline di Hong Kong in cui saranno esposte sculture. La facciata del museo sarà “avvolta” da una serie di tubi in vetro che conferirà all’edificio un effetto visivo quasi astratto, distinguendosi così dal contesto caotico della città. L’ala ovest del CTF Museum comprenderà i servizi, tra cui un ristorante, un caffè, negozi e spazi educativi, oltre a 2mila metri quadrati di gallerie. L’ala est invece combina due piani in uno, fornendo così ulteriori 3mila metri quadrati di gallerie con vista sul porto di Victoria. “La generosità della sua architettura, la delirante sinergia tra vita culturale e commerciale e lo status istituzionale autonomo del CTF Museum potrebbero fornire la giusta combinazione di ingredienti per creare finalmente un museo d’arte contemporanea vibrante in Asia”, ha dichiarato Jing Liu. L’apertura del museo è prevista entro il 2019.

– Desirée Maida

www.so-il.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.