Diottrie oltre lo scibile: le immagini di tre mostre a Milano che forzano la percezione

Le opere di Rafael Yossef Herman da Zazà Ramen, Angelo Formica alla Galleria Toselli, infine Bonzanos Art Group. Tre mostre da non perdere a Milano

Rafael Y. herman da Zazà
Rafael Y. herman da Zazà

La luce della luna è uno degli strumenti della tecnica messa a punto dall’artista Rafael Yossef Herman (Be’er Sheva, 1974; vive a Parigi). Quattro sue opere, tre delle quali appartenenti al progetto Rafael Y. herman da Zazà, sono in mostra fino al 4 ottobre al ristorante Zazà Ramen di via Solferino 48. L’invisibile e l’assenza stanno al cuore della ricerca dell’artista, che attraverso un metodo rigoroso fotografa di notte angoli di natura lontani da ogni fonte di luce artificiale. Ne scaturisce una dimensione luminosa impossibile da catturare a occhio nudo, talvolta – e incredibilmente – priva di ombre. Si fa largo l’ipotesi che il chiarore registrato da Herman possa essere simile a quello narrato nel libro della Genesi, la luce del principio.

Rafael Y. herman da Zazà
fino al 4 ottobre 2019
Zazà Ramen
Via Solferino 48, Milano
www.zazaramen.it

LA MOSTRA ALLA GALLERIA TOSELLI

Alberi, campi, mari, radure divengono teatro di un miracolo sensoriale, terreno fertile per coltivare nuove memorie. Così come potrebbero esserlo le scie dei colpi d’ala nei collage dell’ultima mostra di Angelo Formica (Milazzo, 1975; vive a Milano), Dagli angeli alla motosega, dove l’artista espone insieme a Luigi Puxeddu (Perugia, 1971; vive a Roma). La mostra, inaugurata il 6 maggio in via Tortona 31, sempre a Milano, che per almeno un mese sarà lo spazio della galleria Toselli, ospita alcuni dei più recenti lavori dei due artisti. Dipinti e sculture in legno a colpi di motosega, quelli di Puxeddu; A4 che rappresentano il passo successivo rispetto alla ricerca sulle costellazioni, quelli dell’artista siciliano. Una nuova indagine, stavolta votata al segno. Mai provato ad ascoltare il suono generato dal volo di un messaggero divino? “Gli angeli di Formica hanno un nuovo cielo, disegnano con un filo d’aria e in punta di matita l’onda sonora”, scrive Franco Toselli. Gli angeli di Formica sono avvolti da onde di ampiezze matematiche che ne rendono visibile il suono: a tendere l’orecchio si ridurrà, forse un istante, la distanza che ci separa dal cielo.

Angelo Formica e Luigi Puxeddu, Dagli angeli alla motosega
fino al 26 maggio 2019
Galleria Toselli (temporary space)
via Tortona 31, Milano

BONZANOS ART GROUP

È ancora la volta che fa da tetto al mondo lo scenario per una delle opere di Bonzanos Art Group, Attraverso il cosmo (2017). Gli Antichi Atlanti Celesti, come quelli del cartografo Andreas Cellarius, offrono la collocazione ideale per una geografia dello spirito. Stefano Bonzano (Casale Monferrato, 1965) e i suoi figli Elisa e Davide da diversi anni portano avanti un pensiero artistico saldato a fili di metallo modellati in stampa 3D. Il rame s’intreccia e dà vita a corpi umani che ricordano gabbie ma che contengono esperienze, quasi architetture del ricordo. È un vuoto misurabile quello intorno a cui i Bonzanos costruiscono le loro sculture, avvalendosi degli studi di quella che chiamano “fisiognomica emotiva”, che tende a far emergere nel corpo le tracce lasciate dal passaggio delle emozioni. Tra la fine dell’anno e il 2020 presenteranno i loro nuovi progetti.

www.bonzanos.com

Lucia Grassiccia

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.