Omaggio a Beuys. Mario Consiglio a Pergola

Casa Sponge, Pergola – fino al 2 giugno 2019. Un fregio per il casolare marchigiano che da anni porta l’arte tra le colline: la stagione primaverile si apre con un intervento esterno permanente che altera la facciata laterale dell’edificio sostituendo una finestra cieca con uno statement.

Ci pensa Mario Consiglio (Lecce, 1968; vive a Perugia), solito lavorare su temi legati alla società contemporanea e alla sua decadenza, a darci un po’ di speranza. “You are a legend” riecheggia suggestioni apocalittiche (immediato collegarlo a Io sono leggenda di Richard Matheson), ma, al contrario, intende trasmettere un messaggio di libertà, armonia e responsabilità. Il riferimento è all’eredità artistica e morale lasciataci da Joseph Beuys quando afferma la potenza creativa e demiurgica racchiusa in ogni individuo umano, mentre l’uso della seconda persona chiama direttamente in causa il visitatore, inserendolo, grazie alla superficie specchiante su cui è riportato il concetto, nella continuità tra io e natura, tra spazio esterno e spazio interiore.
Completa l’intervento una piccola scultura lignea realizzata in collaborazione con Affiliati Peducci e Savini, duo artistico umbro: un uccello pronto al volo, simbolo di libertà e bellezza.

Valeria Carnevali

Evento correlato
Nome eventoMario Consiglio - You are a legend
Vernissage31/03/2019 ore 12
Duratadal 31/03/2019 al 02/06/2019
AutoreMario Consiglio
CuratoreMilena Becci
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoCASA SPONGE
IndirizzoVia Mezzanotte 84 - Pergola - Marche
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valeria Carnevali
Sempre attratta dalle forme della cultura contemporanea come espressione delle dinamiche umane, in una prima vita ho vissuto e lavorato a Milano per inseguire da vicino l’evolversi del presente, collaborando con gallerie, spazi espositivi ed editori specializzati in arte e attualità. Dal 2007 ho stabilito una nuova dimensione nella natura montana del centro Italia, occupandomi di didattica, educazione e formazione delle generazioni più giovani e viaggiando il più possibile. Conduco una vita raminga tra l’Appennino umbro-marchigiano e l’Oceano Atlantico, trovata nella città di Lisbona una seconda casa dal 2017. Sono convinta che l’educazione estetica, all’arte e attraverso l’arte, sia una chiave fondamentale di sviluppo del pensiero critico e della coesistenza democratica. Scrivo per Artribune dal 2012.