Scrigni di paesaggi. David Casini a Bologna

CAR DRDE, Bologna ‒ fino al 30 marzo 2019. David Casini porta a Bologna micromondi dall’afflato surrealista. Capsule del tempo che guardano al passato e al futuro.

Compiendo una singolare riflessione sul paesaggio, David Casini (Montevarchi, 1973) si insinua nel piccolo, connotato e brutalista spazio della galleria CAR DRDE di Bologna trafiggendolo con dei pilastri in ferro, sui quali sono appese, come degli improbabili scrigni, delle teche in vetro che contengono micromondi dal sapore surrealista: fotografie, schermi del telefono, fogli di giornale, intarsi che simulano pavimenti, elementi scultorei creano, associati, degli acquari per oggetti, o “capsule del tempo” di rimando warholiano.
La parola Nirvana suggerisce scenari estatici, che in questo progetto sono però i luoghi del divertimento e dello svago notturno, discoteche che con i loro suoni-luci-ritmi trasportano in un altrove indefinito.
Insolito l’utilizzo che l’artista fa sia delle cornici sia dei supporti, immagini su carta da parati inscritte in dispositivi minerali dai contorni rudimentali.

 Claudia Santeroni

Evento correlato
Nome eventoDavid Casini - Nirvana
Vernissage02/02/2019 ore 18,30
Duratadal 02/02/2019 al 30/03/2019
AutoreDavid Casini
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoCAR DRDE
IndirizzoVia Azzo Gardino 14a - Bologna - Emilia-Romagna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Santeroni
Claudia Santeroni (Roma, 1985). Vive a Bergamo. Dopo aver conseguito la Laurea triennale presso il DAMS di Bologna e la Laurea Magistrale presso l'Accademia di Belle Arti di Brera con una tesi incentrata sugli artisti che lavorano in coppia, inizia la sua collaborazione con The Blank Contemporary Art, di cui è attualmente coordinatrice. Studio Manager di OG Studio e curatrice indipendente, scrive per riviste e blog di arte e cultura.

LEAVE A REPLY