Harold Berg e Matta-Clark in una mostra all’Accademia di San Luca a Roma

Sono il frutto di dieci anni di ricerche da parte del collezionista cileno le opere in mostra a Roma che ricostruiscono la storia dell’artista americano

Disegni, stampe fotografiche, cibachrome, filmati originali e una serie di documenti quali cataloghi, libri d’artista e articoli di giornale, le ephemera, appunto, sono i lavori esposti all’Accademia di San Luca che mostrano la passione che Harold Berg aveva per le opere di Gordon Matta-Clark (New York 1943 – 1978). Collecting Matta-Clark. La raccolta Berg: opere, documenti e ephemera è il titolo della mostra realizzata grazie alla collaborazione tra lo stesso Berg, Federico De Melis e Gianni Dessì, che vuole porre l’accento su un collezionismo ragionato che diventa ricerca scientifica in grado di tracciare la storia e il percorso creativo dell’artista americano. È possibile così immergersi nell’atmosfera di Soho nei primi anni ‘70, vivere i primi interventi sugli edifici dismessi, il ristorante FOOD, fino al gruppo Anarchitecture dove la creazione artistica realizzava varchi sul manufatto architettonico delle città, alterandone la natura e funzione. Ecco le immagini.

– Ilaria Bulgarelli

 

Roma // dal 14 dicembre 2018 al 25 febbraio 2019
Collecting Matta-Clark. La raccolta Berg: opere, documenti e ephemera
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
www.accademiasanluca.eu

Dati correlati
AutoreGordon Matta-Clark
Spazio espositivoACCADEMIA NAZIONALE DI SAN LUCA - PALAZZO CARPEGNA
IndirizzoPiazza Dell'accademia Di San Luca 77 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ilaria Bulgarelli
Ilaria Bulgarelli (Roma, 1981) ha studiato presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, conseguendo la laurea triennale in Ingegneria Edile, poi presso “Sapienza Università di Roma”, per terminare i suoi studi con la laurea specialistica in Architettura. Un mix di studi scientifici e creativi che si vanno a fondere con la sua passione per l’arte. Sarà proprio questa passione a condurla verso l’arte contemporanea frequentando il Master of Art della LUISS Creative Business Center. Una formazione che le permette di curare mostre dal progetto curatoriale all’allestimento, collaborando così con artisti di arte contemporanea. È uno stage presso la redazione di “Rai Arte” e una collaborazione con l’ufficio stampa di MondoMostre, a portarla verso la comunicazione e il giornalismo.

LEAVE A REPLY