Nuova sede (fissa) a Londra per la Dorothy Circus Gallery di Roma. Al via con la street art

Dopo la temporary gallery di 90 giorni a Notting Hill in occasione del suo decennale, lo spazio romano dedicato al surrealismo pop apre una sede londinese permanente con la doppia mostra dello street artist francese Seth

La Dorothy Circus Gallery a Roma
La Dorothy Circus Gallery a Roma

Dopo l’esperimento di una temporary gallery a Londra in occasione del suo decennale l’anno scorso, Dorothy Circus Gallery, lo spazio romano che dal 2007 si dedica al lowbrow, al surrealismo pop e alle nuove espressioni dell’arte figurativa, ha deciso di prendere definitivamente casa sotto il Big Ben. “Siamo in procinto di inaugurare la nostra nuova sede che sarà stabile per i prossimi sei anni almeno” spiega ad Artribune la gallerista Alexandra Mazzanti. “La temporary si è infatti rivelata molto interessante, e abbiamo deciso di rimanere a Londra con una sede permanente”. Così, dopo Ledbury road, la strada che si trova tra la vivace Westbourne Grove e Portobello road a Notting Hill, la nuova sede londinese di Dorothy Circus Gallery sorgerà in Marble Arch, nell’iconico quartiere di Connaught Village.

NUOVA SEDE, NUOVA ZONA

“La scelta di cambiare zona è legata al desiderio di essere più facilmente raggiungibili dai nostri visitatori stranieri che sempre più spesso vengono a trovarci sia a Roma che a Londra”, continua Mazzanti. “La zona, infatti, è circondata da eccellenze e destinazioni cult come Hide Park e la statua di Peter Pan, la Cire Trudon, il Cafè Monocle, la Fire Station, oltre ovviamente ad essere ad un passo dalle strade e attrazioni più celebri di Londra”. Come sarà il nuovo spazio? “Stiamo ultimando le ultime decorazioni della Sala Blu e della Private Living Room, ma vi anticipo che il tema, come anche per la Temporary, è il Sacre Bleu”, risponde la gallerista. “Colore caro agli impressionisti e per tanto associato alle avanguardie contemporanee figurative quali il pop surrealismo e la street art d’animo surrealista, che la DCG da sempre seleziona per il suo pubblico internazionale”. La nuova location verrà inaugurata giovedì 22 novembre con la mostra Range Ta Chambre, prima personale londinese di Julien Malland, in arte S.E.T.H., anche documentarista e autore di libri. Nato a Parigi nel 1972, Julien Malland ha studiato presso l’Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi (ENSAD) iniziando a dipingere murales nel 20esimo arrondissement parigino sotto il nome di S.E.T.H. con i suoi tipici personaggi che si dissociano dall’iconografia della Urban Art francese.

LONDRA-ROMA PER UNA MOSTRA

“I bambini di Seth sono sospesi tra la vita e l’illusione che abbiamo imparato a conoscere”, spiega il curatore della mostra Stefano Antonelli, “protagonisti di un linguaggio unico e universale che questo artista ha saputo creare e che ha conquistato il mondo attraverso le centinaia di migliaia di condivisioni sui social network, unico vero spazio espositivo della street art”. La mostra, poi, coinvolgerà anche la sede di Dorothy Circus Roma che aprirà le sue porte Sabato 24 Novembre. “Per le due sedi sono state programmate una serie di mostre che coinvolgeranno in molti casi entrambi gli spazi”, conclude Mazzanti, “in altri casi saranno delle esclusive per ciascuna città, oppure un dialogo tra due artisti pensato come un duo show”.

– Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoSeth - Chambrum Rangeam
Vernissage24/11/2018
Duratadal 24/11/2018 al 24/12/2018
Autore Seth
CuratoreStefano Antonelli
Generipersonale, urban art
Spazio espositivoDOROTHY CIRCUS - GALLERY
IndirizzoVia Dei Pettinari 76 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).