Arte, territorio e questioni sociali: Nari Ward in Italia con una mostra a Santa Croce sull’Arno

Dal 20 ottobre l’artista Nari Ward arriva in Italia con un progetto espositivo a Villa Pacchiani a Santa Croce sull’Arno, che mette in relazione arte, territorio e questioni sociali. Le immagini

Wishing Arena, 2013, cestini di plastica, legno, lumini, lattine, 462 x 344 x 158 cm 2013, plastic baskets, wood, candles, cans, 462 x 344 x 158 cm, Photo by: Ela Bialkowska

In attesa dell’organizzazione di una grande retrospettiva al New Museum, il giamaicano Nari Ward (Parrocchia di Saint Andrew, 1963), sbarca in Italia per un progetto espositivo intitolato Holding Patterns che sarà inaugurato il prossimo 20 ottobre a Villa Pacchiani a Santa Croce sull’Arno. La curatela è stata affidata a Ilaria Mariotti e la mostra nasce da un percorso di relazione tra l’artista e UNIC – Concerie Italiane e Lineapelle, nell’ambito di un’iniziativa più ampia, cominciata nel 2013, che desidera mettere in relazione arte, territorio e questioni sociali.
Holding Patterns presenterà, quindi, un gruppo di lavori inediti frutto dell’esperienza di Ward nelle concerie, negli impianti di depurazione, ma anche di una condizione umana di diversità tipica di quella zona. È proprio da un’opera in bilico tra fotografia e video che la manifestazione prenderà il titolo e lo stesso artista ne descrive il processo creativo: “durante la mia ricerca sulle concerie sono arrivato a comprendere il processo utilizzato per mantenere la permanenza e la bellezza estetica della pelle animale usata nella produzione di beni di consumo. Possedere e sospendere il tempo e il decadimento è un compito formidabile. Nel mio viaggio, mentre visitavo la Torre di Pisa, ho visto numerosi turisti scattare foto mantenendo la posa fittizia di tenere la torre in posizione (…). Le imprese divertite dei turisti mi rendevano perfettamente consapevole dell’altro gruppo di individui, anche loro nelle immediate vicinanze della torre. Quello dei recenti immigrati che cercano di vendere le loro merci ai turisti per guadagnarsi da vivere (…). Ho iniziato a pensare; come posso far trasmigrare l’immigrato nel turista? Uno è una realtà del tempo libero, l’altro del lavoro, ma entrambi sono stati temporanei che un individuo può controllare con diversi gradi di azione”.

– Valentina Poli

Santa Croce sull’Arno // fino al 6 gennaio 2019
Holding Patterns
Villa Pacchiani

 

Dati correlati
AutoreNari Ward
CuratoreIlaria Mariotti
Spazio espositivoVILLA PACCHIANI
IndirizzoPiazza Pier Paolo Pasolini - Santa Croce sull'Arno - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.