Etica presente. Adriano Annino a Bari

Microba, Bari ‒ fino al 26 ottobre 2018. Adriano Annino si muove tra passato e presente, mescolando pittura, disegno e video per costruire una storia a tre voci che diventa una riflessione etica sul presente.

Marco, Tom, Moll sono i tre protagonisti dell’omonima personale di Adriano Annino (Napoli 1983) curata da Nicola Zito, tre soggetti che intrecciano storie e registri espressivi di diversa natura. Per sua formazione, Annino è predisposto al mescolamento linguistico che governa con concettuali passaggi. Parte dalla personalizzazione di alcune opere di Hogarth, legate alla figura di prostitute e libertini, rieditando le sibaritiche convention del maestro inglese con pennellate sfatte. Tratteggi sommari che sfaldano le fisionomie di Tom e Moll, i personaggi hogarthiani, riconsegnati in tremule e turbate fattezze da una pittura costretta a dimostrare ancora una volta la sua inossidabile tenuta. La loro esistenza, moralmente pericolosa, deve misurarsi con quella di Marco, bambino dai comportamenti scorretti e per questo mentore di una guida all’educazione sanitaria, disegnata dalla madre dell’artista e poi soggetto di un suo video. Stratificazioni edipiche si mescolano così a finalità ironicamente pedagogiche in puro stile settecentesco, in cui la citazione dal passato incontra il presente nelle rocambolesche avventure del piccolo antieroe per assumere un comune valore di memento.

Marilena Di Tursi

Evento correlato
Nome eventoAdriano Annino - Marco/Tom/Moll
Vernissage28/09/2018 ore 19
Duratadal 28/09/2018 al 26/10/2018
AutoreAdriano Annino
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMICROBA
IndirizzoVia Giambattista Bonazzi, 46 - Bari - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marilena Di Tursi
Marilena Di Tursi, giornalista e critico d'arte del Corriere del Mezzogiorno / Corriere della Sera. Collabora con la rivista Segno arte contemporanea. All'interno del sistema dell'arte contemporanea locale e nazionale ha contribuito alla realizzazione di numerosi eventi espositivi, concentrandosi soprattutto sulla promozione dei giovani artisti pugliesi dal 1988 fino ad oggi. È autrice di numerose pubblicazioni e di testi critici di presentazione dell’opera di giovani artisti, contenuti in cataloghi redatti in occasione di mostre personali e collettive. Per conto della Fondazione Corriere della Sera, in qualità di membro del consiglio scientifico, ha curato cicli di incontri dedicati all’arte contemporanea nell’ambito dell’iniziativa “Da Est a Ovest Bari incontra il mondo” (2015/2016) e “Quanto è contemporanea l’arte contemporanea?” (2016, con Marco Scotini, Achille Bonito Oliva, Domenico Fontana, Marco Senaldi). Laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Bari, con una tesi in Storia dell’arte contemporanea, ha conseguito la specializzazione triennale in storia dell’arte medievale e moderna presso l’Università “La Sapienza” di Roma e il titolo di Dottore di ricerca in Documentazione, catalogazione, analisi e riuso dei beni culturali presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari. Insegna Storia dell’arte nel locale Liceo artistico.