L’arte contemporanea dialoga con l’infinito nella galleria IK LAB a Tulum, in Messico. Le immagini

Nella galleria inaugurata la scorsa primavera di Eduardo Neira a Tulum, gli artisti Katinka Bock, Guillaume Leblon e Gabriel Rico invitano gli spettatori a volgere il proprio sguardo verso l’infinito. Le immagini

Installation view, Configurations at IK LAB, 2018. From left to right: Katinka Bock, Junimond (triangle) and Junimond, 2017. Courtesy of IK LAB

Una galleria dall’architettura spettacolare, rami che si incrociano tra di loro, finestre ricurve e tavolini di legno. All’apparenza sembra una di quelle case sull’albero di design che tanto sognavamo da bambini. Invece no. Siamo all’interno di una galleria d’arte e, più precisamente, della galleria di proprietà di Eduardo Neira che, pochi mesi fa, ha deciso di aprire uno spazio espositivo sui generis, a Tulum, in Messico. Si chiama IK LAB e invita tutti i suoi visitatori a togliersi le scarpe prima di entrare, come in una casa orientale oppure in un luogo di meditazione. Proprio questo forse è lo scopo: creare un profondo legame con lo spazio, la natura e con l’arte. Dopo la mostra Alignments con opere di Tatiana Trouvé, Artur Lescher e Margo Trushina co-curata da Santiago R. Guggenheim e Claudia Paetzold, è ora la volta di Configurations. Il progetto espositivo invita i visitatori a volgere il proprio sguardo verso l’infinito, all’universo e alla nascita delle terre emerse. A guidare i visitatori, le opere di Katinka Bock, Guillaume Leblon e Gabriel Rico che, con la loro arte minimale, esoterica, evocativa e ricca di simboli primitivi, danno una loro reinterpretazione della nascita e della triste condizione umana. Statue, acqua e elementi primordiali saranno i protagonisti di Configurations. Le immagini.

– Valentina Poli

Tulum // fino al 31 gennaio 2019
Configurations
IK LAB
Carretera Tulum Ruinas, 77780 Tulum
https://www.iklab.art

 

Dati correlati
AutoriTatiana Trouvé, Artur Lescher , Katinka Bock
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.