Il Museion di Bolzano cerca un nuovo direttore dopo 10 anni di Letizia Ragaglia. Aperto il bando

Dopo un doppio mandato durato 10 anni (i primi due da reggente), Letizia Ragaglia lascerà nel maggio 2019 la direzione del Museion di Bolzano. Aperto il bando che cerca una personalità in grado di sviluppare il lavoro svolto

John Armleder, Endless, Museion Media Façade, Bolzano 2016. Photo Luca Meneghel, courtesy of the artist
John Armleder, Endless, Museion Media Façade, Bolzano 2016. Photo Luca Meneghel, courtesy of the artist

Proprio nei giorni in cui il Museion di Bolzano è al culmine dei festeggiamenti per i suoi dieci anni nella nuova sede progettata dallo studio KSV Berlin, un futuristico cubo di vetro che trasforma il museo in luogo trasparente in continua comunicazione con il territorio, arriva una notizia inaspettata. Letizia Ragaglia lascerà, dopo 10 anni (i primi due da reggente), la direzione. Forse inaspettata non è la parola giusta, perché era noto il fatto che il suo secondo mandato fosse in scadenza nel maggio 2019, ma Ragaglia, alla guida di Museion come direttrice ad interim dal 2009 e poi a tutti gli effetti dal 2011, era ormai una certezza, grazie all’ottimo lavoro svolto con continuità e serietà. Tanto da essere riconfermata dopo che dalla selezione per la direzione non erano emerse “personalità in grado di soddisfare tutti i criteri richiesti dal bando e corrispondere alle peculiarità dell’istituzione e del territorio”. Il tutto con un’innovativa formula gestionale, supportata da guest curator, che si sono alternati annualmente stabilendo di volta in volta un tema annuale, la mostra principale e il rispettivo programma collaterale.

L’ERA RAGAGLIA

Ora, però, per legge non è più possibile un terzo mandato e il Museion di Bolzano ha pubblicato l’annuncio per la selezione della sua successione che dovrebbe entrare in carica nel giugno 2019. “Letizia Ragaglia ha raggiunto il limite massimo previsto dallo statuto per rimanere alla guida dell’istituzione, ovvero otto anni”, ha dichiarato Marion Piffer Damiani, Presidente della Fondazione Museion. “Ha accompagnato con grande competenza il museo nella delicata fase iniziale di risanamento, portandolo poi ad essere tra i maggiori musei d’arte contemporanea in Italia e nell’area alpina. Oltre ad un programma artistico di alto livello, Museion vanta oggi una fitta rete di contatti e offre un programma di mediazione articolato, capace di parlare ai diversi pubblici”.

Letizia Ragaglia. Photo Fanni Fazekas
Letizia Ragaglia. Photo Fanni Fazekas

IL BANDO

Ora il Museion – tra i principali musei di arte contemporanea in Italia e nell’area alpina che presenta mostre temporanee e mostre della collezione, con un patrimonio di oltre 4mila opere – cerca una personalità con competenze specifiche nel settore dell’arte contemporanea, una rete di contatti internazionali e capacità organizzative in grado di portare avanti il lavoro finora intrapreso. Il candidato ideale, con esperienze di successo nelle strategie di fundraising, inclusa l’acquisizione di sponsor e mecenati per mostre e progetti, dovrà lavorare allo sviluppo del profilo del museo attraverso concetti innovativi, tenendo conto delle particolarità di un luogo come l’Alto Adige, al crocevia di tre culture, con un’intensa vita culturale sul territorio. Il termine per la presentazione delle candidature è fissato per il 20 luglio 2018.

– Claudia Giraud

http://jobs.artribune.com/competitions/bando-direzione-museion-dal-2019/2714.php

Dati correlati
CuratoreLetizia Ragaglia
Spazio espositivoMUSEION
IndirizzoPiazza Piero Siena 1 - Bolzano - Trentino-Alto Adige
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).