La leggerezza dello spazio e del tempo. Monika Grzymala a Firenze

Eduardo Secci Contemporary, Firenze ‒ fino al 12 maggio 2018. Carta giapponese e nastro adesivo sono i materiali scelti dall’artista polacca per intervenire sui concetti di spazio e di tempo. Attraverso opere concepite appositamente per gli spazi della galleria.

Distorcere lo spazio, suggerire lo scorrere del tempo: Monika Grzymala (Zabre, 1970) costruisce installazioni con il solo uso di rotoli di nastro adesivo nero o bianco argentato; metri su metri di nastro che si librano fra le pareti, disegnano traiettorie ardite e sinuose, quasi la trasposizione su tre dimensioni di un quadro raggista o costruttivista.
Nella sala opposta, opere su carta giapponese le cui strisce in rilievo sono ottenute con un laborioso processo manuale; la delicatezza della carta rimanda all’idea della caducità, e quindi al tempo che scorre sui corpi e sugli oggetti. Anello di congiunzione della mostra, una sala centrale con installazioni in nastro bianco argentato (colore che nasce dal bianco e dal nero) che, riflettendo la luce delle differenti ore del giorno, marca di nuovo lo scorrere del tempo, e si proietta nello spazio. Con leggerezza e minimalismo formale, Grzymala s’interroga sul disorientamento dell’individuo contemporaneo.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoMonika Grzymala - Disegno
Vernissage22/03/2018 ore 19
Duratadal 22/03/2018 al 12/05/2018
AutoreMonika Grzymala
CuratoreAngel Moya Garcia
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoEDUARDO SECCI CONTEMPORARY
IndirizzoPiazza Goldoni, 2 - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.