SFMoMA, Untitled, Fog: è San Francisco la meta imperdibile di questo inizio del 2018

San Francisco dimostra di essere sempre di più un centro nevralgico del circuito mondiale dell’arte contemporanea, trainata anche dalla recente riapertura del SFMoMA dopo il restyling firmato Snøhetta. E grazie ad una programmazione culturale oculata e ad una serie di fiere internazionali, la città è la meta imperdibile per gli art-addicted in questo inizio di 2018

The new SFMOMA, view from Yerba Buena Gardens - photo © Henrik Kam, courtesy SFMOMA
The new SFMOMA, view from Yerba Buena Gardens – photo © Henrik Kam, courtesy SFMOMA

 

Solo pochi mesi fa vi avevamo dato notizia dei dati emersi dal report Arts & economic prosperity redatto dall’organizzazione non profit Americans for the Arts che ha evidenziato l’impatto che l’industria culturale ha sull’economia degli Stati Uniti. Tale relazione ha messo in luce, in maniera quasi sorprendente, come quello delle arti e della cultura sia un settore chiave per l’economia di nazioni come la California ed in particolare per la città di San Francisco che con il suo miliardo e mezzo di dollari di introiti ricavati e le oltre 39mila persone impiegate nel settore cultura è decisamente una delle mete internazionali per l’arte più vivaci ed interessanti. Numeri da capogiro che sono figli di una programmazione culturale oculata, investimenti ad hoc dell’amministrazione locale, finanziamenti statali per sostenere il settore. E se la città è in pieno fermento, anche grazie alla recente riapertura del SFMoMA dopo il restyling firmato Snøhetta, è nel settore delle fiere che si registrano i dati più interessanti.

– Mariacristina Ferraioli

1. UNTITLED ART FAIR

untitled san francisco

È al suo secondo appuntamento californiano Untitled Art Fair, la fiera d’arte contemporanea fondata nel 2012 a Miami da Jeff Lawson e considerata tra gli appuntamenti imperdibili di Art Basel Miami Beach, che dal 2017 ha inaugurato anche una nuova edizione nel quartiere Dogpatch di San Francisco. Diretta da Manuela Mozo, storica dell’arte con alle spalle una lunga esperienza nel settore delle gallerie d’arte contemporanea, la fiera, che inaugurerà il prossimo 12 gennaio, ospita 50 gallerie provenienti da 9 paesi. E per il 2018 l’obiettivo è chiaro: rafforzare il proprio status internazionale ed espandersi ulteriormente sulla West Coast.

Untitled San Francisco / 12-13-14 gennaio 2018
Palace Of Fine Arts
3301 Lyon St, San Francisco, CA 94123

https://untitledartfairs.com/san-francisco

2. FOG DESIGN+ART FAIR

Fog Art Fair

La quinta edizione di FOG Design+Art Fair, la fiera per eccellenza sulla West Coast dedicata al design e all’arte contemporanea, si svolgerà dall’11 al 14 gennaio 2018 al Fort Mason Center di San Francisco e sarà preceduta, il 10 gennaio, come sempre, da un Galà di Beneficenza per raccogliere fondi per supportare le mostre e per i dipartimenti di architettura e di design del SFMoMA. L’edizione 2018 si annuncia particolarmente ricca. 45 le gallerie internazionali selezionate, a fronte delle 95 domande di partecipazione pervenute, tra cui figurano Chantal Crousel, Chastel Maréchal, Luhring Augustine, Nicholas Kilner, Paul Kasmin, Sadie Coles e Stuart Shave/Modern Art.

Fog Design+Art Fair / 11-14 gennaio 2018
Fort Mason Festival Pavilion, San Francisco
https://fogfair.com

3. SFMOMA

Snøhetta expansion of the new SFMOMA, 2016; photo- © Henrik Kam, courtesy SFMOMA

Ha riaperto dopo tre anni di chiusura per i lavori ed il nuovo restyling, firmato dallo studio di architettura norvegese Snøhetta, sembra aver convinto davvero tutti sia per come i nuovi volumi si integrano con l’edificio preesistente progettato dall’italo-svizzero Mario Botta sia per come è inserita nel territorio circostante dove spiccano le nuove torri grattacielo ad opera di archistar del calibro di Foster, OMA e Pelli. È, però, nella programmazione culturale che ovviamente il museo ha il suo punto di forza. Un parterre des rois per questo inizio di 2018 con le mostre di Robert Rauschenberg, Louise Bourgeois, Walter De Maria e alle due personali di Walker Evans e Kerry Tribe.

SFMoMA
151 3rd St, San Francisco, CA 94103
https://www.sfmoma.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mariacristina Ferraioli
Mariacristina Ferraioli è giornalista, curatrice e critico d’arte. Dopo la laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte, si è trasferita a Parigi per seguire corsi di letteratura, filosofia e storia dell’arte presso la Sorbonne (Paris I e Paris 3). Ha conseguito il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vinto la Residenza per Curatori della Dena Foundation for Contemporary Art presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets di Parigi. Ha lavorato al Centre Pompidou collaborando alla realizzazione della mostra “Traces du Sacré” e ha pubblicato un testo critico sul catalogo della mostra. Ha coordinato l’ufficio Master dell’Accademia di Belle Arti di Brera e ha curato mostre sia in Italia che all’estero. Redattrice di Artribune, collabora stabilmente con Cosmopolitan Italia, Marie Claire Maison, Le Quotidien de l'Art. Ha conseguito un dottorato in Comunicazione e mercati: Economia, Marketing e Creatività presso l’Università Iulm di Milano, è docente a contratto presso diverse istituzioni e fa parte del team curatoriale di ArtLine, progetto d’arte pubblica del Comune di Milano nel parco di CityLife.