Luminescenze e identità. Daniel Lergon a Roma

Galleria Mario Iannelli, Roma ‒ fino al 1° dicembre 2017. La dimensione identitaria, tra conoscenza scientifica, emozionale ed esperienziale, è al centro della ricerca di Daniel Lergon. In mostra presso la galleria romana.

Daniel Lergon. Unter Grün. Galleria Mario Iannelli, Roma 2017
Daniel Lergon. Unter Grün. Galleria Mario Iannelli, Roma 2017

Gli esiti dell’uso del pigmento verde di ftalocyanina da parte di Daniel Lergon (Bonn, 1978) esprimono la potenzialità della luce, tra materia e forma.
Figure danzanti e fluttuanti, quasi motivi arabeschi, si individuano nell’apparente astrattismo cromatico, animandosi negli occhi dell’osservatore in molteplici direzioni. Fin dal supporto, la stratificazione dal giallo fosforescente alle strutture di “phtalogreen” offre un risultato “fluo” che vive di luminescenze, tra brillantezza e cupezza. Alla carnalità del gesto pittorico si contrappongono visioni eteree, espresse all’insegna della tensione tra energie invisibili. L’allestimento è essenziale, con opere che occupano quasi ogni parete bianca disponibile, donando un armonioso respiro alla fruizione e un’immersione totale nello spazio fisico delle tele. Per catturare il potenziale immaginativo dell’individuo occorrerà trovarsi davanti alle creazioni.

Silvia Mattina

Evento correlato
Nome eventoDaniel Lergon - Unter Grün
Vernissage04/10/2017 ore 18,30
Duratadal 04/10/2017 al 01/12/2017
AutoreDaniel Lergon
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA MARIO IANNELLI
IndirizzoVia Flaminia 380 00196 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Silvia Mattina
Silvia Mattina (Roma,1984) è laureata in Storia dell'arte moderna presso l'Università degli Studi di Roma Tre. È appassionata e curiosa di ogni forma di arte e cultura, con predilezione per il Barocco e l'arte secentesca romana, su cui ha svolto la sua tesi di laurea magistrale, "Gian Domenico Cerrini e la Cappella di Sant'Antonio in Sant'Isidoro". Ha maturato esperienze come curatrice di mostre d'arte e come addetta stampa, per poi sentire l'esigenza di esprimere le proprie idee attraverso la scrittura. Dal 2013 ha iniziato questo nuovo percorso attraverso la collaborazione con le redazioni cronaca e cultura di diversi giornali online, tra i quali il Monitore Romano, Laici.it, il Periodico Italiano Magazine. La ragione dei suoi studi è sempre stata quella di entrare in relazione con gli artisti e la loro produzione, con particolare interesse per l'attività curatoriale. È sempre alla ricerca di nuovi stimoli, per questo lo studio è la sua motivazione.