Essere e osare. Luca Maria Patella a Firenze

Galleria Il Ponte, Firenze ‒ fino al 10 novembre 2017. Grafica, fotografia, video, installazione, performance e, naturalmente, acuto uso della parola scritta: accompagnata da un robusto catalogo, la nuova mostra dell’artista romano stimola appassionanti processi di decodificazione.

Per il suo ritorno a Firenze, Luca Maria Patella (Roma, 1934) lancia un numero imprecisato di “sfide” agli osservatori. Curata da Alberto Fiz e scelta come avvio della nuova stagione espositiva della Galleria Il Ponte, per i cui spazi è stata concepita, la mostra NON OSO / OSO NON essere conduce nell’universo dell’artista, storicamente svincolato da regole interpretative univoche, attraverso fotografie sperimentali, film-opera – come Terra animata (1965-67), una “key-work in the history of Land-art” – lavori site specific e una selezione di “opere significanti”. Si penetra in questa pluralità di stimoli e visioni – cui vanno a sommarsi le performance Campanaro e Nuda, salvo che involta in un drappo sanguigno leggeramente, svoltesi in occasione dell’opening ‒ dopo aver oltrepassato una sorta di “barriera fisica”. A definirla è lo stretto passaggio tra l’ingresso e la principale sala espositiva, marcato dai Profili del Duca di Montefeltro a tutt’altezza, a loro volta posti in relazione con le riproduzioni marmoree dei Duchi di Urbino di Piero della Francesca ‒ oggi alla Galleria degli Uffizi – nei due Vasi Fisiognòmici. Da questo punto in poi, nell’intensificarsi di un abbraccio che cinge Dante, Diderot e Duchamp, fra riferimenti di natura astronomica, rimandi alla chimica strutturale ed echi di psicologia analitica, il visitatore acquisisce la consapevolezza di “essere preda” dei tentacoli delle immagini e della lingua. Quest’ultima, in particolare, passo dopo passo, svela un inesauribile vigore, tra “capricci”, ambivalenze e insidie lessicali.

Valentina Silvestrini

Evento correlato
Nome eventoLuca Maria Patella - Non oso non essere
Vernissage22/09/2017 ore 18,30
Duratadal 22/09/2017 al 10/11/2017
AutoreLuca Maria Patella
CuratoreAlberto Fiz
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA IL PONTE
IndirizzoVia Di Mezzo 42/B - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Dal 2016 coordina la sezione architettura di Artribune, piattaforma per la quale scrive da giugno 2012, occupandosi anche della scena culturale fiorentina. Ha studiato architettura all’Università La Sapienza di Roma, città in cui ha conseguito l'abilitazione professionale. Ha intrapreso il percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi presso studi di architettura e all’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero fino al 2011. Successivamente ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia" della Scuola Normale Superiore di Pisa e ha curato gli eventi e la comunicazione della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura, a Perugia. I suoi articoli sono stati pubblicati anche su Abitare, abitare.it, domusweb.it, Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa, Cosebelle Magazine e Sky Arte. Oltre all'architettura, ama i viaggi e ha una predilezione per l'Asia e il Medio Oriente.