Una pittura a passo di danza. Sarah Jérôme a Polignano a Mare

Fondazione Museo Pino Pascali, Polignano a Mare – fino al 1° ottobre 2017. Nella Project Room del museo Sarah Jérôme offre un campionario eloquente della sua produzione, affidando a linguaggi differenti una ricerca sul corpo impegnato in un processo di continua metamorfosi, formale e materica.

Dei suoi trascorsi di ballerina Sarah Jérôme (Rennes, 1979) conserva un passo dionisiaco che trasferisce in una produzione in cui pittura, scultura e installazione celebrano un vorticoso processo metamorfico a spese del corpo. L’artista francese torna in Puglia, nella Project Room del Museo Pino Pascali di Polignano a Mare, per la rassegna ShowCase, un progetto indirizzato alle gallerie del territorio che presentano percorsi espositivi autogestiti.
Proposta dalla galleria Doppelgaenger di Bari, Jérôme parte dunque dal corpo, che sottopone a un processo di alchemica trasformazione in cui il passaggio tra umano e vegetale si sigla in manierate sculture. Teste di donna soccombono a tentacoli ferini come in una plastica barocca o si celano dietro concrezioni vegetali, mentre imponenti figure si elevano in effimere contorsioni di corde, altere ed eleganti ma affidate al precario equilibrio del materiale.
Nelle opere pittoriche è il colore a gestire il trapasso delle forme. Steso spesso in una modalità gestuale, viene disposto su superfici posizionate a pavimento, attraversate con movimenti di coreutica perizia. La composizione è allora il prodotto di un incontro tra l’artista e lo spazio, come in una danza, appunto, dove la pasta cromatica si scioglie o si aggroviglia in composizioni fatte di vortici che spesso celano accenni di figurazione.

Marilena Di Tursi

Evento correlato
Nome eventoProgetto Showcase - Galleria Doppelgaenger: Sarah Jérôme
Vernissage04/08/2017 ore 19
Duratadal 04/08/2017 al 01/10/2017
AutoreSarah Jérôme
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoFONDAZIONE MUSEO PINO PASCALI
IndirizzoVia Parco Del Lauro 119 (70044) - Polignano a Mare - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marilena Di Tursi
Marilena Di Tursi, giornalista e critico d'arte del Corriere del Mezzogiorno / Corriere della Sera. Collabora con la rivista Segno arte contemporanea. All'interno del sistema dell'arte contemporanea locale e nazionale ha contribuito alla realizzazione di numerosi eventi espositivi, concentrandosi soprattutto sulla promozione dei giovani artisti pugliesi dal 1988 fino ad oggi. È autrice di numerose pubblicazioni e di testi critici di presentazione dell’opera di giovani artisti, contenuti in cataloghi redatti in occasione di mostre personali e collettive. Per conto della Fondazione Corriere della Sera, in qualità di membro del consiglio scientifico, ha curato cicli di incontri dedicati all’arte contemporanea nell’ambito dell’iniziativa “Da Est a Ovest Bari incontra il mondo” (2015/2016) e “Quanto è contemporanea l’arte contemporanea?” (2016, con Marco Scotini, Achille Bonito Oliva, Domenico Fontana, Marco Senaldi). Laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Bari, con una tesi in Storia dell’arte contemporanea, ha conseguito la specializzazione triennale in storia dell’arte medievale e moderna presso l’Università “La Sapienza” di Roma e il titolo di Dottore di ricerca in Documentazione, catalogazione, analisi e riuso dei beni culturali presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari. Insegna Storia dell’arte nel locale Liceo artistico.