Fòndaco, apre in via della Frezza a Roma una nuova galleria. Si parte con l’archistar Jean Nouvel

Progettato dall’architetto Alessandra Marino, il concept street che riunisce attività commerciali di artisti e creativi apre un nuovo spazio dedicato all’arte e al design, con un’esposizione dedicata al grande archistar francese

Fòndaco -Via della Frezza, Roma
Fòndaco -Via della Frezza, Roma

Una gestazione lunga due anni per un progetto innovativo che ha sapor di antico, che coniuga l’essenza della bottega e del più contemporaneo store, artigianato e design, cultura e impresa. Un progetto che ha un indirizzo preciso, nel cuore di Roma: via della Frezza, tra Piazza di Spagna e Piazza Augusto Imperatore, a ridosso dell’atelier di Antonio Canova. È Fòndaco, il concept street ideato e caparbiamente realizzato da Alessandra Marino, architetto e imprenditrice nota nel panorama della ristorazione romana per aver creato alla fine degli anni Novanta ‘Gusto, uno spazio polifunzionale con tante e diverse anime: ristorante, pizzeria, wine bar, libreria, shop. Un progetto che, nonostante la sua portata rivoluzionaria, ha attecchito con successo sul suolo romano. Oggi Fòndaco eredita da quella scommessa imprenditoriale e culturale il carattere e le radici, l’esperienza e la voglia di mettersi in gioco.

Fòndaco -Via della Frezza, Roma
Fòndaco -Via della Frezza, Roma

IL CONCEPT STREET, L’ARTE E IL DESIGN

Lungo i 170 metri di via della Frezza, Fòndaco riunisce differenti attività commerciali, sotto lo stesso segno stilistico. Gusto, competenza, estetica, etica e originalità sono i comuni denominatori di artisti e creativi che partecipano a un progetto che ha già trasformato via della Frezza in una delle vie più apprezzate e accoglienti del centro di Roma, anche grazie ai recenti lavori di rifacimento della pavimentazione stradale che hanno risollevato le sorti della strada dopo anni di incuria e abbandono. Oggi questa zona di Roma, in mezzo a tanto degrado diffuso, appare irriconoscibile. In via della Frezza, Fòndaco ha già aperto al pubblico nuovi spazi dedicati all’arte, all’architettura, al tempo libero, al design, alla moda e ai libri, alla casa e ai tessuti, a cui presto si aggiungeranno nuove esperienze per il food, la fotografia, la musica e le arti visive. Ad aprire la stagione autunnale il prossimo 28 settembre sarà Fòndaco Roma Design Gallery, spazio che, accorciando le distanze tra forniture, interior ed exhibit design, si propone come un luogo sociale di incontro, di conoscenza e svago dove poter sostare, acquistare oggetti e informarsi sulle nuove tendenze e progettualità dell’abitare.

Fòndaco -Via della Frezza, Roma
Fòndaco -Via della Frezza, Roma

LA NUOVA GALLERIA D’ARTE IN VIA DELLA FREZZA

Con una ricerca attenta al pensiero e alla costruzione degli arredi, la galleria propone un panorama diversificato affiancando nomi importanti della storia del design come Alvar Alto, Osvaldo Borsani, Paolo Buffa, Gabriella Crespi e Gio Ponti, alle nuove esperienze di Ronan&Erwan Bouroullec, Paul Heijnen e Nils Holger Moormann. Non un’unica linea di pensiero, dunque, ma ricerca, sperimentazione e storia, con l’obiettivo di offrire una visione plurale del vivere e degli spazi abitativi, che nella sua specificità sposa totalmente il concept di Fòndaco, diventandone anzi parte integrante: “l’Art Gallery è parte integrante del progetto dalle sue radici”, racconta ad Artribune Alessandra Marino. “Quando ho pensato a Fòndaco, il design e l’arte sono stati da subito tra gli elementi connotativi del concept. Non è un caso, infatti, che dedichiamo il primo opening proprio all’Art Gallery. L’arte e il design sono ovunque, non soltanto nei luoghi preposti e nei loro civici di via della Frezza. Saranno ovunque, perché ritengo che la ricerca che facciamo quotidianamente debba trovare la sua espressione in ogni angolo di Fòndaco. Chiunque entrerà nelle Gallerie sarà circondato da arte e design, ma anche chi prova un abito in boutique, chi acquista una bicicletta nell’Outdoor, chi mangia al ristorante, chi dorme nelle stanze o chi passeggia sulla strada”.

Fòndaco -Via della Frezza, Roma
Fòndaco -Via della Frezza, Roma

IN MOSTRA L’ARCHISTAR JEAN NOUVEL

In occasione dell’opening, Fòndaco Roma Design Gallery presenterà al pubblico Miroir C, opera di Jean Nouvel (Fumel, 1945), archistar di fama internazionale che nel corso della sua carriera ha ricevuto importanti riconoscimenti come il Pritzker Prize nel 2008, e il cui nome in questi giorni è sotto i riflettori dei media per aver progettato il nuovo avamposto del Louvre ad Abu Dhabi, una città-museo di 8.600 metri quadrati che inaugurerà il prossimo novembre. Appartenente alla serie Triptyques del 2014, Miroir C è uno specchio composto da tre pannelli. Ogni facciata dell’opera è costituita da uno specchio di colore differente che, aprendosi come una finestra, riflette ogni cosa e lo spazio, alterando la percezione del luogo.

– Desirée Maida

Roma // 28 settembre 2017
Jean Nouvel // Miroir C
Fòndaco Roma Design Gallery
Via della Frezza
www.fondacoroma.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.