Passato contemporaneo. Roberto Fassone a Piacenza

Placentia Arte – fino al 1° luglio 2017. L’artista piemontese, nelle due sale della galleria piacentina espone, come un’installazione unica, diciotto lavori di altrettanti artisti che gli hanno venduto i loro peggiori progetti, da Thomas Berra a Benni Bossetto, da Enrico Boccioletti a Luca De Leva a Luca Pozzi. L’autoconsapevolezza, come un rito apotropaico, pone il peggio di fronte per lasciarlo alle spalle.

Roberto Fassone, Luce sempiterna della mente pura, installation view at Placentia Arte 2017
Roberto Fassone, Luce sempiterna della mente pura, installation view at Placentia Arte 2017

Dopo aver studiato con attenzione i due piani della galleria, Roberto Fassone (Savigliano, 1986; vive ad Asti) intitola come un celebre versetto di Pope (Luce sempiterna della mente pura / Eternal sunshine of the spotless mind) la mostra dedicata alla sua prima collezione/installazione del 2017.
L’artista espone diciotto diversi lavori da dimenticare, progetti non riusciti – giudicati tali dai loro artefici. Sculture, dipinti, installazioni, video, lungometraggi e disegni che rendono la collettiva una disarmonica capsula del tempo per artisti come, tra gli altri, Riccardo Banfi, Federico Tosi, Samuele Cherubini, Danilo Correale e Alessandro Fogo. Fassone, inserendo anche la propria firma, presenta i segni di una crescita e di una presa di distanza, da parte di artisti suoi coetanei, che innescano una riflessione sulla contemporaneità del loro passato.

Ginevra Bria

Evento correlato
Nome eventoRoberto Fassone - Luce sempiterna della mente pura
Vernissage06/05/2017 ore 18
Duratadal 06/05/2017 al 01/07/2017
AutoreRoberto Fassone
Generearte contemporanea
Spazio espositivoPLACENTIA ARTE
IndirizzoVia Giovanni Battista Scalabrini 116 - Piacenza - Emilia-Romagna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.