A Venezia una mostra in salsa Vitel Tonné

Si ispira ironicamente al celebre piatto di origini piemontese la rassegna allestita a Palazzo Cesari-Marchesi. Offrendo un “menù” di grandi nomi dell’arte, ospiti di una tipica dimora veneziana.

Vitel Tonnè, le immagini della rassegna a Venezia
Vitel Tonnè, le immagini della rassegna a Venezia

Il fil rouge culinario e conviviale è la trama giocosa alla base di Vitel Tonné, la mostra ospite di Palazzo Cesari-Marchesi, sede veneziana di The Pool NYC, il team formato da Luigi Franchin e Viola Romoli. Riuniti in un menu completo, dall’antipasto al dolce, gli artisti si appropriano delle pareti, delle scale, dei mobili e addirittura delle toilette che compongono il palazzo lagunare, in una mescolanza di tecniche e supporti, quanto mai adatti a evocare la varietà di una degustazione. La scelta è tutt’altro che limitata: si va dalle opere di vetro di Ercole Barovier alla pittura di Riccardo Guarneri, dai lavori di Giorgio Griffa e Sol LeWitt a quelli di Federico Solmi, Luigi Ontani, Bertozzi & Casoni e Piero Gilardi, solo per citarne alcuni. Una ghiotta occasione da aggiungere al menu dell’arte week veneziana.

Arianna Testino

Evento correlato
Nome eventoVitel Tonné. An Art Recipe Exhibition in Venice
Vernissage09/05/2017 ore 18
Duratadal 09/05/2017 al 25/06/2017
AutoriSol LeWitt, Bertozzi&Casoni, Federico Solmi, Piero Fogliati, Luigi Ontani, Giuseppe Stampone, Giorgio Griffa, Giulio Turcato, Riccardo Guarneri, Aldo Mondino, Piero Gilardi , Andrea Salvatori, Peter Schuyff , Marcel Dzama, Antonio Scaccabarozzi, Patrick Jacobs, Stefania Fersini, Carlo Scarpa, Eteri Chkadua, Austin Lee, Jonathan Rider, Bianca Sforni, Ludwig Wilding, Gina Beavers, James Case-Leal, Niccolò Montesi , Ercole Barovier, Giacomo Cappellin, Giorgio Ferro, MVM, Archimede Seguso, Fratelli Toso
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoPALAZZO CESARI MARCHESI
IndirizzoCalle Rombiasio Campo Santa Maria del Giglio, 30124 - Venezia - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Arianna Testino
Nata a Genova nel 1983, Arianna Testino si è formata tra Bologna e Venezia, laureandosi al DAMS in Storia dell’arte medievale-moderna e specializzandosi allo IUAV in Progettazione e produzione delle arti visive. Dal 2015 lavora nella redazione di Artribune. Attualmente dirige l’inserto cartaceo Grandi Mostre ed è content manager per il sito di Sky Arte, curato da Artribune. Nel 2012 ha pubblicato il saggio "Michelangelo Pistoletto. L'unione di vita, parole e opera" e nel 2016 "Un regard sur l’art contemporain italien du XXIe siècle" (con Marco Enrico Giacomelli).