La mitologia a colori di Silvia Argiolas. A Torino

Burning Giraffe, Torino – fino al 21 gennaio 2017. Venti dipinti, su tela e su carta, che esaltano la vena coloristica di una pittrice la cui narrativa è legata alla rappresentazione della figura femminile. Riletta in chiave simbolica sul filo della memoria.

Un titolo dall’aura mitologica, che rimanda all’antichità greca e alle leggende arabe, indiane e cinesi; il fascino dell’Oriente è il filo conduttore dell’intensa poetica pittorica di Silvia Argiolas (Cagliari, 1977), la cui pennellata sgargiante e pastosa disegna raffinate atmosfere orientali sullo stile di Matisse. Un Oriente che però diviene un universo dell’onirico e del femminile, richiamando le atmosfere di Carol Rama. Tuttavia, la personalità di Argiolas emerge con decisione, e lo si capisce dall’aura che avvolge i dipinti: sensualità dionisiaca e doloroso senso della morte, Eros e Thanatos, si incontrano e si scontrano in questa pittura affine alla letteratura di W. H. Auden.
Figure femminili dall’elegante afflato surrealista, permeate d’inquietante carnalità, come altrettante tormentate semidee, simbolo di quel difficile equilibrio psicologico cui anela l’esistenza umana.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoSilvia Argiolas - Vasi e serpenti
Vernissage01/12/2016 ore 18,30
Duratadal 01/12/2016 al 21/01/2017
AutoreSilvia Argiolas
CuratoreDomenico Russo
Generipersonale, arte contemporanea
Spazio espositivoBU.G - BURNING GIRAFFE ART GALLERY
IndirizzoVia Eusebio Bava 8/A, 10124 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.