Il Terzo Paradiso arriva nello spazio. Il simbolo di Pistoletto diventa logo della Stazione Spaziale Internazionale

La prossima missione dell’astronauta italiano Paolo Nespoli sulla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, utilizzerà come logo la riconfigurazione dell’artista del segno matematico d’infinito

Il Terzo Paradiso nel logo della Stazione Spaziale Internazionale
Il Terzo Paradiso nel logo della Stazione Spaziale Internazionale

È ormai un po’ di tempo che il concetto, l’idea alla base del Terzo Paradiso è divenuta centrale, qualcuno azzarderebbe quasi esclusivo impegno nell’attività del grande Michelangelo Pistoletto e di tutta la factory che lo assiste e sostiene nella sua Cittadellarte a Biella. E non è mancato chi – anche noi di Artribune, con garbo – abbia sottolineato una certa inflazione di questa teoria che mette insieme arti visive, filosofia, sociologia, resa graficamente con una riconfigurazione del segno matematico d’infinito. Pochi però sarebbero arrivati a pensare che il Terzo Paradiso sarebbe arrivato ad essere protagonista… nello spazio.

LANCIO IL 29 MAGGIO 2017
Grazie all’impegno di RAM Radio Arte Mobile di Mario e Dora Pieroni, infatti, la prossima missione dell’astronauta italiano Paolo Nespoli sulla ISS, la Stazione Spaziale Internazionale, utilizzerà come logo il simbolo del Terzo Paradiso. “Il nome della missione è VITA e il simbolo connette Natura (rappresentata da un’elica di DNA) e Cultura (rappresentata da un libro) in un centro in cui troviamo il nostro pianeta”. Il lancio è previsto per il 29 maggio 2017 con partenza dalla base russa di Baijkonur, in Kazakhistan, a bordo della Sojuz MS 05; l’astronauta rimarrà nello spazio fino a novembre 2017.

http://www.cittadellarte.it/readnews.php?id=1191#iss

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

4 COMMENTS

  1. Non se ne può più di questo nulla del terzo paradiso, ma come è possibile che una sciocchezza di questo tipo possa essere ancora in giro, una vera presa in giro, che sicuramente sa dare i suoi frutti…

    • indulgenza: ogni scarrafonata (massime se artisticheggiante) è bella a mammasua! d’altronde se si dovessero cassare tutte quelle circolanti una preponderante fetta di arte contemporanea andrebbe in discarica. e in futuro ci finirà ineluttabilmente. ma oggi…

Comments are closed.