Cosmogonie d’autore. Fiorino e Gusmaroli a Milano

Circoloquadro, Milano – fino al 27 gennaio 2017. Schizzi di universo, negativi del sole e misteriose pietre nere affollano le pareti della nuova sede dello spazio espositivo. Unendo due poetiche che si miscelano per trascinare, forse, nella stessa sostanza.

Riccardo Gusmaroli, Senza titolo, 2016
Riccardo Gusmaroli, Senza titolo, 2016

Da un seminterrato dell’Isola a una delle vie più lunghe d’Europa: il saluto a corso Buenos Aires, dove si è trasferito a novembre, Circoloquadro lo dà con un’opera che vi si affaccia annunciando umori stellari, anche quando il cielo è coperto. Alla mostra d’inaugurazione convivono Andrea Fiorino (Augusta, 1990) e Riccardo Gusmaroli (Verona, 1963), artisti differenti per provenienza e formazione, il cui incontro catapulta in un singolare ambiente astrale.
Entrambi propongono opere recenti. Coperte termiche forate da costellazioni danzanti, e private per l’occasione del telaio, sono le protagoniste del lavoro di Gusmaroli; luce, dunque, sullo spazio ma anche sulla miseria del nostro tempo. Lo stesso spazio (sì, quello siderale) viene letteralmente fatto a pezzi, invece, da Fiorino, che dipinge sé medesimo intento a esplorare, osservare o semplicemente stare con pietre nere che invadono il suo quotidiano, fino a diventare, talvolta, il suo incarnato.

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 27 gennaio 2017
Andrea Fiorino / Riccardo Gusmaroli – Della stessa sostanza

a cura di Arianna Beretta 
CIRCOLOQUADRO
Galleria Buenos Aires 13

02 6884442
[email protected]
www.circoloquadro.com

MORE INFO:
https://www.artribune.com/dettaglio/evento/57273/andrea-fiorino-riccardo-gusmaroli-della-stessa-sostanza/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.